x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

La coppia di cuoche dell'IIS 'Carlo Urbani-Tarantelli' di Sant’Elpidio a Mare vince la terza edizione del contest "Ragazzi Speciali"

3' di lettura
268

Gli studenti della sede di Sant’Elpidio a Mare dell’IIS Carlo Urbani-Tarantelli hanno vinto la terza edizione del concorso “Ragazzi Speciali” organizzato presso l’Istituto Alberghiero “Panzini” dalla Federazione Italiana Cuochi in collaborazione con Regione Marche e AMAP (Agenzia Marche Agricoltura Pesca).

La coppia di giovani cuoche Valentina Lanciotti e Siria Principi hanno vinto l’oro assoluto della manifestazione grazie alla “Tagliatella di farina Jervicella ripiena di ricotta e agrumi in salsa di alici”, piatto presentato sul tema “Il pescato locale ed un prodotto degli agricoltori custodi (L.R. 03/2003)” nella valorizzazione della Biodiversità agraria delle Marche. Alla fase finale di Rimini accedono anche gli studenti dell’IIS Einstein-Nebbia di Loreto Camilla Giorgetti e Jacopo Platinetti col piatto “Il cappello del pescatore”.

Presenti al contest il presidente di AMAP Marco Rotoni, accompagnato dal vice presidente Renato Frontini, e l’assessore regionale alla Cultura e all’Istruzione Chiara Biondi, insieme al consigliere regionale Marco Ausili: «Si tratta di un grande lavoro di squadra che sta offrendo un importante percorso di crescita – ha evidenziato Rotoni – su quel binario della qualità che la Regione Marche ha intrapreso». Il concorso è giunto ormai alla terza edizione: «L’agenzia AMAP prosegue il suo lavoro di promozione del territorio, in questo caso unita all’azione delle scuole e dei cuochi – ha ribadito – ,questo contest insegna ai ragazzi a rendersi autonomi puntando l’accento sulla qualità dell’alimentazione».

Ad accogliere i partecipanti, Luca Santini, presidente dell’Unione Regionale Cuochi Marche; Simone Baleani, Consigliere nazionale Federazione Italiana Cuochi; il professor Paolo Piaggesi, presidente del Dipartimento Solidarietà Emergenza Marche; la coordinatrice del Dipartimento Sostegno del “Panzini” Sonia Montesi e la vice preside Sabrina Piombetti. Ospite illustre della giornata il presidente della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo: «Questi ragazzi meritano la giusta attenzione – ha detto Pozzulo –, così come la possibilità di svolgere la professione, una volta completati gli studi, all’interno del mondo della ristorazione. Abbiamo tanti esempi in Italia, questo vuol dire tanto per la loro vita e per i loro genitori». Parole riprese dal presidente regionale Santini: «I ragazzi speciali affiancati da un loro compagno di classe si sono misurati in questa prova e sono cresciuti insieme – ha affermato –, insieme ad AMAP abbiamo rimodulato il concorso nell’ottica della valorizzazione dei prodotti: chi un domani sarà chiamato a utilizzarli sono questi studenti e questo offre a tutto il comparto una possibilità di crescere».

Sette complessivamente gli Istituti Alberghieri marchigiani in gara (Ascoli Piceno, Porto Sant’Elpidio, Loreto, Senigallia, Sant’Elpidio a Mare, Pesaro e Piobbico) per altrettante prelibatezze valutate dalla giuria composta da chef Maria Luisa Lovari e chef Debora Fantini (giudici federali accreditati dalla Nazionale Italiana Cuochi); dallo chef non vedente Antonio Ciotola, presidente nazionale onorario del Dipartimento solidarietà emergenze della Federazione Italiana Cuochi; e da Ambra Micheletti, responsabile del progetto sulla Biodiversità agraria di AMAP: «Proviamo sempre a lasciare un messaggio alle nuove generazioni facendo conoscere le eccellenze della Biodiversità regionale – ha spiegato Micheletti –, in questa occasione hanno potuto abbinare sia le farine che i cereali e i legumi del nostro territorio: un esempio di valorizzazione anche per i nostri agricoltori custodi che vedono trasformati i prodotti della terra in piatti cucinati alla perfezione».

Durante le premiazioni è intervenuto in collegamento da remoto anche il presidente di Regione Marche Francesco Acquaroli per salutare i giovani e i loro insegnanti, congratulandosi per la preparazione e la passione dimostrate, mentre il Vescovo di Senigallia Franco Manenti ha sottolineato parole come “inclusività” e “rete” che hanno trovato piena realizzazione nel concorso.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2024 alle 18:05 sul giornale del 27 gennaio 2024 - 268 letture






qrcode