x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Fermana spietata a Recanati (1-3) torna in corsa per la salvezza

6' di lettura
1082

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


RECANATI - Con un primo tempo spettacolare (tre gol in un quarto d'ora) e una prestazione finalmente superba, i gialloblù sbancano il Tubaldi e possono ancora sperare di tornare in gioco. Gol di Misuraca, Scorza e Fort, super Furlanetto. Rigore di Sbaffo al 93'. Mercato: preso De Santis.

Dopo due pareggi e due sconfitte, i canarini tornano a vincere, ma quella di oggi, anticipo del venerdì sera, è la prima vittoria esterna in questo campionato. Al Nicola Tubaldi di Recanati Fermana in campo con il giusto approccio, attenzione in difesa, concentrazione a centrocampo e soprattutto la necessaria cattiveria in avanti, il tutto reso possibile da un reparto di attacco con finalmente elementi di categoria come Petrungaro e Malaccari e anche Paponi è stato utile a fare da sponda e tenere alta la squadra, sebbene anche oggi ha fallito almeno un gol e non appare ancora in condizione perfetta.
Proprio oggi la società gialloblù ha ufficializzato un altro rinforzo, l'esperto difensore centrale De Santis, con presenze anche in B, che potrà essere convocato a Cesena (vedi news in fondo a questo articolo).

Era un derby troppo importante per i gialloblù (oggi in maglia bianca e pantaloncini azzurri) che, tra rabbia e disperazione, hanno aggredito subito la Recanatsese, proveniente da una striscia di nove risultati negativi consecutivi (sei sconfitte e tre pari), hanno sbloccato subito con Misuraca (4° centro personale) con un'azione corale, poi in pochi minuti hanno arrotondato e fatto il tris con i primi gol stagionali per Scorza e Fort. Tutti e tre i gol innescati da capitan Giandonato.
Gli ultimi successi canarini a Recanati sette e otto anni fa in serie D, gol di Degano e Molinari, mai in C.

La Fermana non vinceva fuori casa da 12 mesi (a casa dell'Olbia), successi esterni con tante reti solo nel passato campionato anche a Gubbio (1-3) e a Siena (2-3).
Questa sera la squadra canarina non è più ultima da sola ma in compagnia proprio dell'Olbia, agganciata a quota 17, sebbene momentaneamente, cioè almeno fino a domenica pomeriggio, quando i sardi incontreranno l'Arezzo. In ogni caso la Fermana ha accorciato sulla quintultima, la Recanatese, che adesso è solo 7 punti avanti con 15 partite da giocare e ben quattro scontri diretti da disputare al “Recchioni” (contro Pesaro, Olbia, Spal e Sestri Levante).
A prescindere dalla classifica, un risultato come questo non può non essere importante anche per l'autostima e la fiducia nei propri mezzi e l'arrivo di giocatori di categoria aiuterà di sicuro.
Gialloblù in campo sabato della prossima settimana a casa della capolista Cesena che adesso farà meno paura; torneranno al Recchioni fra due sabati, sempre in notturna, in un altro derby, con la Vis Pesaro.


CRONACA
Dopo l'esordio da titolare di Petrungaro domenica scorsa contro il Gubbio, a Recanati Protti fa esordire dal 1' anche Malaccari e schiera i suoi col solito 4-3-3 che però assomiglia ad un 4-5-1 col solo Paponi più avanti, Malaccari e Petrungaro esterni di centrocampo con Giandonato, Misuraca e Scorza al centro, confermata la difesa delle ultime partite.

La prima occasione della partita è per la Recanatese al 13' con un'azione di contropiede di Melchiorri è conclusa fuori da Lipari. La risposta della Fermana è affidata ad una conclusione dell'esordiente Malaccari bloccata a terra dal portiere giallorosso Meli.
Al 20' è la traversa a dire di no a Sbaffo la cui conclusione ad effetto aveva scavalcato Furlanetto.
Il pubblico non si annoia e dopo solo 3' minuti la Fermana sblocca con Misuraca che, appostato sul secondo palo, insacca di testa in rete dopo una prima inzuccata di Paponi, il tutto sugli sviluppi del primo calcio d'angolo per i gialloblù battuto da Giandonato: 0-1 (immagine in basso).
Palla al centro e i tifosi gialloblu non credono ai loro occhi nel vedere la Fermana raddoppiare su contropiede innescato da capitan Giandonato, conclusione di Petrungaro respinta dal portiere, Scorza, a rimorchio, si avventa sulla palla e dal limite conclude in rete: 0-2 e spettatori increduli da entrambe le parti per opposti motivi.
La Recanatese c'è e al 33' Lipari con una conclusione al volo costringe Furlanetto a distendersi in angolo.
Quello giallorosso però è un fuoco di paglia perché al 35' la Fermana cala addirittura il tris col primo gol in campionato (e tra i prof) del giovane difensore centrale Federico Fort che di testa insacca alle spalle di Meli dopo un angolo, ancora battuto dal capitano: 0-3 (immagine in basso la sua esultanza).
Il primo tempo si chiude con Furlanetto che nega alla Recanatese il gol che potrebbe riaprire la partita con tre interventi super.

La ripresa si apre con Paponi che fallisce il quarto gol, poi Protti fa subito le sostituzioni necessarie per non far perdere freschezza ai suoi e consentire di amministrare il largo vantaggio: dentro Gianelli, Fontana, Petrelli, Marcandella e Santi.
Il primo pericolo creato da Melchiorri è un colpo di testa alto poco prima della mezz'ora, alcuni minuiti dopo ci provano Ferretti e ancora Melchiorri ma Furlanetto si oppone da par suo. La Recanatese sembra arrendersi e negli ultimi minuti è la Fermana che va vicina al clamoroso poker, invece nel recupero arriva il gol della bandiera recanatese con un rigore trasformato perfettamente da Sbaffo: 1-3.

RECANATESE (4-4-2): Meli; Shiba, Peretti, Veltri; Lipari (19’ st Egharevba), Prisco (1’ st Guidobaldi), Morrone, Carpani (19’ st Ferretti), Longobardi; Sbaffo, Melchiorri. A disp. Mascolo, Elbazar, Quacquarelli, Pelamatti, Ricci, Ferrante, Raimo, Raparo, Ahmetaj. Allenatore Giovanni Pagliari.

FERMANA (4-3-3): Furlanetto; Eleuteri, Fort, Spedalieri, Pistolesi; Scorza, Giandonato (10’ st Gianelli), Misuraca (19’ st Fontana); Malaccari (34’ st Marcandella), Paponi (19’ st Petrelli), Petrungaro (34’ Santi). A disp. Borghetto, Mancini, Tilli, Pinzi, Bonfigli, Condello, Niang, Locanto, Fiumanò, Semprini. Allenatore Stefano Protti.

ARBITRO: Gianluca Renzi di Pesaro (Francesco Tagliaferri, Doriana Isidora Lo Calio, Gianpasquale Tedesco).

RETI: 23’ pt Misuraca, 25’ pt Scorza, 35’ pt Fort, 48’ st Sbaffo (rig.)

NOTE: ammoniti Giandonato, Prisco, Fort, Furlanetto, Sbaffo, Pistolesi,Meli, Morrone; angoli 7-5; recupero 1+4; spettatori 710 (di cui oltre 200 ospiti).

CALCIOMERCATO: PRESO DE SANTIS
Arrivato oggi a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2024 il difensore centrale Ivan De Santis. Classe 1997, cresciuto nel settore giovanile del Milan (con cui ha conquistato un Torneo di Viareggio), vanta una lunghissima esperienza tra Serie C e B. Nella serie cadetta ha disputato 28 gare con un gol nelle fila dell'Ascoli mentre in C le presenze sono 92 totali con le maglie di Paganese, Monopoli, Virtus Entella (con cui ha vinto il girone A nella stagione 2018/2019), Taranto, Modena, Cesena e Catania. De Santis potrà essere convocato dalla prossima partita a Cesena (Foto in fondo)

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2024/01/26/per-la-fermana-ultima-spiaggia-a-recanati-si-gioca-venerd/212606/

https://www.viverefermo.it/2024/01/22/fermana-battuta-0-2-dal-gubbio-salvezza-sempre-pi-lontana/210074/

https://www.viverefermo.it/2024/01/21/per-la-fermana-rivoluzionata-obbligo-tre-punti-contro-il-gubbio/209641/

https://www.viverefermo.it/2024/01/18/fermana-arrivano-dangelo-silva-e-di-matteo/208092/

https://www.viverefermo.it/2024/01/14/la-fermana-crolla-a-pontedera-pagando-la-totale-sterilit-in-attacco/205885/

https://www.viverefermo.it/2024/01/07/fermana-contro-la-carrarese-deve-accontentarsi-dello-0-0/202494/

https://www.viverefermo.it/2023/12/24/fermana-il-baby-grassi-regala-da-pescara-un-bel-pareggio-1-1/230498/

https://www.viverefermo.it/2023/12/17/fermana-eroica-rimonta-sulla-juve-ng-torna-alla-vittoria-2-1-sperando-nel-miracolo/226529/

https://www.viverefermo.it/2023/12/16/vendita-fermana-rosati-ha-formulato-lofferta-scritta-adesso-la-palla-ai-simoni/225750

https://www.viverefermo.it/2023/12/11/la-fermana-2-0-perfetta-e-conquista-a-lucca-un-pari-stretto-0-0/222432/

https://www.viverefermo.it/2023/12/04/la-fermana-post-rivoluzione-ferma-la-capolista-e-torna-a-fare-punti-1-1/218462/





Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2024 alle 22:39 sul giornale del 27 gennaio 2024 - 1082 letture


Paolo Bartolomei




qrcode