x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
comunicato stampa

Porto San Giorgio: “La vedova allegra” riporta l’operetta al teatro sabato 27 gennaio

1' di lettura
340

Comune di Porto San Giorgio 


La compagnia “Incontri d’opera” torna al teatro comunale con il cartellone dal titolo “Ti racconto l’operetta”.

Sabato 27 gennaio, alle ore 17, porte aperte per “La vedova allegra”. Protagonista della rappresentazione sarà Patrizia Perozzi nel ruolo di Hanna Glawary. Sul palco saliranno Tommaso Mangifesta (Danilo Danilowitsch), Carlo Giacchetta (Camille De Rossillon) e Davide Bartolucci (Mirko Zeta). Tommaso Clementi e Valentina Sopranzi saranno i ballerini mentre Davide Martelli suonerà al pianoforte. Narrazione, regia e costumi sono curati da Paolo Santarelli. “Il paese dei campanelli” (24 febbraio) e “Cin ci là” (6 aprile) completano il cartellone che intende essere un viaggio nel tempo per raccontare con musica e parole il mondo dell’operetta, al fine di rivelare la bellezza, l’innocente spensieratezza e la velata malinconia che caratterizzavano questo genere teatrale tra fine dell ‘800 e primi del ‘900. Gli appuntamenti, tutti di sabato pomeriggio alle 17, sono a ingresso libero. Il regista Paolo Santarelli fornirà le chiavi di lettura in un percorso ricco di spunti narrativi, richiami storici e stimoli alla riflessione che, tuttavia, lasciano intatto il clima di allegria che l’operetta trasmette. Le rappresentazioni saranno proposte in versione ridotta con accompagnamento di pianoforte ed eseguite dal vivo da artisti in abiti di scena rigorosamente di tradizione. Le scenografie, vere e proprie opere d’arte, sono state create dagli studenti del liceo Artistico Preziotti-Licini. “Dopo il successo riscontrato la scorsa stagione, proponiamo un programma stavolta incentrato sull’operetta – spiega l’assessore alla Cultura Carlotta Lanciotti - . Varie sono le parti artistiche coinvolte, tutte di qualità, apprezzabili dal pubblico grazie alla formula dell’ingresso libero”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2024 alle 14:51 sul giornale del 25 gennaio 2024 - 340 letture






qrcode