x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: il Conservatorio Pergolesi celebra il Giorno della Memoria

2' di lettura
124

da Conservatorio di Musica “Pergolesi”


Il Conservatorio Pergolesi di Fermo dedica un evento musicale in commemorazione del Giorno della Memoria.

Il 25 gennaio alle ore 21.00 presso l'auditorium Isaia Billè, il concerto coinvolgerà Maestri, allievi e allieve in esecuzioni di brani emblematici dedicati alle vittime della Shoah e alle tematiche della cultura ebraica. Il Giorno della Memoria è un momento di riflessione celebrato con manifestazioni, concerti, opere teatrali e ogni genere di espressione comunicativa capace di dare voce a una data divenuta un simbolo: il 27 gennaio 1945, le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di sterminio di Auschwitz, incidendo un ricordo nel ricordo del martirio di milioni di individui perseguitati dal nazismo e dal fascismo. “L'evento del Conservatorio Gian Battista Pergolesi interpreta la Memoria come un'azione viva e concreta – ha detto il direttore Piero Di Egidio – è un dialogo sempre aperto verso il processo di recupero e conoscenza che va oltre la semplice commemorazione. Da artisti e musicisti affidiamo al linguaggio universale della musica, con la sua straordinaria forza comunicativa ed emotiva, la possibilità di esplorare gli eventi drammatici della storia, come la Shoah, da prospettive diverse”. Il concerto proporrà un viaggio attraverso le "voci" dei compositori e dei musicisti di origine ebraica e non ebraica, con brani che spaziano dai periodi precedenti alla seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri. In programma, la sonata op. 1 di Alban Berg, un pezzo cruciale per l'evoluzione della storia della musica occidentale, messo al bando dai nazisti che lo consideravano degenerato ed ebraico. Il repertorio includerà anche composizioni legate al klezmer, al jazz e alla contemporanea, creando un ponte tra diverse epoche e tradizioni musicali. Il concerto è pensato per indurre il pubblico ad una riflessione più ampia attraverso l'esperienza sonora per comprendere la storia e onorare la memoria delle vittime della Shoah attraverso l'arte e la cultura.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2024 alle 13:57 sul giornale del 23 gennaio 2024 - 124 letture






qrcode