x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: la scienza declinata al femminile, per un futuro fatto da ‘ragazze STEMerarie’

4' di lettura
1532

ITT Montani 


In programma il 18 gennaio al teatro dell’Aquila una riflessione organizzata dal Montani e legata alle donne e alle possibilità offerte dalle materie scientifiche per costruire davvero pari opportunità per tutti Tra gli ospiti la professoressa Ilaria Capua, dalla Johns Hopkins University.

L’Istituto “ITT G. e M. Montani” di Fermo nell’ambito delle celebrazioni per il 170° Anniversario della sua Fondazione si è fatto promotore di un Convegno relativo al tema degli Stereotipi di Genere e a come essi influenzino la carriera scolastica e lavorativa dei giovani. L’evento dal titolo “Ragazze STEMerarie” si terrà il 18 Gennaio 2024 presso il Teatro dell’Aquila di Fermo e vede come ospiti relatrici di altissimo profilo. E’ patrocinato dalla Commissione per le Pari Opportunità della Regione Marche e dal Comune di Fermo. Attualmente solo il 28 per cento di chi fa ricerca è donna. Tra tutti coloro che hanno conseguito una laurea nel 2020 nel nostro paese, il 36,8 per cento degli uomini ha una laurea STEM contro il 17,0 per cento delle donne. Solo 17 donne hanno vinto il Premio Nobel in fisica, chimica, o medicina rispetto a 572 uomini Tali disparità non sono dovute al caso. La ricerca scientifica ha da tempo mostrato che non esistono differenze in termini di capacità innate imputabili al genere eppure le donne risultano sottorappresentate nei settori legati alle STEM a causa di stereotipi di genere che agiscono nella società, nel contesto familiare e scolastico. Nel titolo “Ragazze STEMerarie” risuona l’invito che ascolteremo dalla Prof.ssa Ilaria Capua: (Fellow of Global Health - Johns Hopkins University): “Ragazze in STEM c’è bisogno di voi”! La Prof.ssa Clara Santato, del Politecnico di Montreal, Leader della UNESCO Chair in Green and Sustainable Electronics con la quale collabora attivamente il Dipartimento di Chimica del Montani per lo sviluppo di nuovi materiali, coinvolgerà il pubblico nella riflessione circa la Leadership femminile nella ricerca. La Dr.ssa Virginia Benzi (“Quantum girl”) evidenzierà il rapporto fra ragazze, social e discipline STEM, mentre la proiezione del Corto “Scatti d’Ingegno”, interamente realizzato dal Montani nell’ambito del Piano Nazionale Cinema Immagini per la Scuola, permetterà alla Dr.ssa Alessia Sonaglioni di Eurimages di far riflettere tutti sulla rappresentazione del rapporto fra donna e tecnica nel cinema. La Dr.ssa Silvia Galano dell’Università di Napoli permetterà di slatentizzare le modalità con le quali operano gli stereotipi di genere nel limitare la presenza delle donne negli ambiti STEM, interagendo con il pubblico. Non mancheranno le testimonianze delle imprenditrici, delle università, delle ex allieve del Montani operanti in ambiti prettamente maschili, delle allieve attuali che, con un progetto sulla cosmesi sostenibile, sono state selezionate fra 279 partecipanti per presentare i loro risultati a Berlino (Science on Stage Europe) lo scorso Novembre. E poiché l’evento è una gemmazione di una riflessione già operata dallo staff del Tombolone Scientifico al Montani circa le radici femminili della Scienza e della Tecnica, saranno anche virtualmente protagoniste sul palco tutte le scienziate da Ipazia all’ultimo premio nobel al femminile; non a caso da quest'anno nelle magliette dello Staff del Montani compare una Scienziata che fu STEMeraria, Rita Levi Montalcini. E’ in lancio, a tal proposito, un nuovo progetto legato al cinema e alle radici femminili della tecnica che ha lo stesso titolo dell’evento, visto che l’attenzione del Montani per le ragazze non vuole essere sporadica ma radicata e costante. L’ulteriore tappa sarà a Torino, il prossimo autunno, dove i Chimici, che si stanno preparando grazie al nuovo corso “Green Chemistry and Outreach”, presenteranno a teatro la storia, al femminile, delle ricerche che hanno portato al Nobel la Chimica Carolyn Bertozzi, evidenziando le spettacolari ricadute di tali ricerche per il benessere della società. Nel pomeriggio del 18 Gennaio 2023, la Dr.ssa Silvia Galano esperta nazionale circa l’influenza degli stereotipi di genere nell’accesso all’area formativa e lavorativa STEM, incontrerà i docenti della scuola secondaria di primo grado presso il Museo MITI di Fermo dalle ore 15 alle ore 16.30 per proposte interessanti di sperimentazione e collaborazione.

“Appare sempre più urgente infatti la necessità di sensibilizzare studenti e studentesse, ma anche genitori e docenti relativamente al ruolo che gli stereotipi di genere giocano nell’influenzare le decisioni, affinché ragazzi e ragazze possano compiere scelte relative al loro futuro percorso di studio che siano sempre più consapevoli e libere da influenze esterne spesso implicite” spiega la dirigente Scatasta.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2024 alle 12:17 sul giornale del 14 gennaio 2024 - 1532 letture






qrcode