x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Fermana, a Pontedera quasi un viaggio "della speranza"

5' di lettura
1074

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


FERMO - Senza Giandonato e Scorza squalificati, ma con un Marcandella in più (l'ala ha firmato, è arrivato l'ok della Lega e domani può giocare), mister Protti dovrà inventarsi la formazione che scenderà in campo domani, sabato, ore 16, al Manucci. In compenso rientrano Semprini e Montini. Aggregati i baby Locanto e Bonfigli.

Serie C gruppo B, dopo la ripresa del campionato in casa, la Fermana domani è di scena in trasferta allo stadio Ettore Manucci di Pontedera per la 2° giornata di ritorno; si gioca di nuovo sabato pomeriggio nello scomodo orario delle ore 16.15.

La squadra granata occupa una posizione di classifica analoga a quella della Carrarese, quindi sarà un altro avversario duro per la Fermana, come peraltro lo sono tutti per i canarini in questo campionato. Unico, piccolissimo dato in favore della Fermana: i toscani nell'ultimo mese e mezzo hanno perso in casa tre partite, però gli avversari si chiamavano Entella, Pescara e Carrarese.

Nell'ultimo turno, grazie alle sconfitte subite da Olbia e Sestri Levante la Fermana ha guadagnato un punto su queste ultime (ora sono a 3 e 4 lunghezze), la distanza dalla prima posizione fuori dai playout (occupato dall'Ancona) è di 7 punti, tanti ma non tantissimi con 18 partite ancora da giocare.
I 7 punti conquistati dalla truppa di Protti nelle ultime 5 partite (una vittoria, contro la Juve NG, e quattro pari) sono quelli fondamentali per fa restare ancora in vita la speranza di salvezza.

I giocatori gialloblù che partono oggi pomeriggio per la Toscana sono davvero contati in quanto il capitano Giandonato e Scorza sono squalificati (un turno per somma di ammonizioni). Ancora fermo per stiramento il difensore centrale Santi che ha ripreso ad allenarsi però a parte. In difesa quindi saranno confermati per forza i due giovani centrali Fort e Spedalieri. Sulla mediana non ci sono altre scelte che far giocare dal primo minuto Gianelli e Fontana accanto a capitan Misuraca. Gianelli per fortuna da quattro partite è rientrato dopo il lungo infortunio al ginocchio, il bravo centrocampista classe 2001 finora è riuscito a giocare una partita intera solo alla prima di campionato, a Carrara, poi si infortunò.
Nel reparto di attacco rientra di sicuro Semprini dopo lo stop per febbre e rientra anche Montini dopo l'infortunio muscolare, sebbene non sia al 100% della condizione, quindi in ogni caso partirebbe dalla panchina.
La novità più importante è che negli ultimi giorni è arrivato e ha già firmato un nuovo attaccante, Davide Marcandella, 27 anni, proveniente in prestito dalla Vis Pesaro (foto in basso). Per Marcandella tanta serie C alle spalle, con 12 presenze in serie B col Padova. Oggi pomeriggio è arrivato l'ok della segreteria della Lega Pro per il deposito del contratto, quindi Marcandella potrà scendere regolarmente in campo domani a Pontedera. Esterno d'attacco, alto 173 cm, non è un finalizzatore (negli ultimi sette anni ha siglato solo 9 gol) ma dovrebbe andare a supportare le azioni offensive.
Per una punta centrale di qualità invece occorre attendere ancora, si tratta dei giocatori più preziosi e una società nelle condizioni della Fermana non è certo la prima scelta per gli atleti.
Aggregati due giovanissimi Lorenzo Bonfigli centrocampista classe 2007 arrivato da poco dal Nuova Florida (Roma) e Giorgio Locanto, difensore 2006, sta in Under 19 e Primavera.

I nuovi arrivi saranno possibili perché negli ultimi giorni la società gialloblù, dopo la partenza di Gasbarro, è riuscita a liberarsi di tre giocatori che non venivano mai utilizzati cioè il giovane terzino destro Diouane (che ha risolto il contratto), il centrocampista Biral, rientrato dal prestito all'Inter, e il terzino Calderoni che era uno dei tre esclusi dalle convocazioni a novembre, passato al Brindisi. Trattative in corso per far uscire anche Padella e Laverone (gli altri due "epurati" dal ds Andreatini) che permetterebbero appunto l'arrivo di una nuova punta centrale e di un nuovo difensore centrale, ruoli in cui ora la rosa di mister Protti è molto sguarnita.
A dire il vero l'indice di liquidità permetterebbe alla Fermana l'ingaggio di giocatori, ma solo svincolati, anche senza cedere qualcuno presente in rosa, però il problema resta sempre il peso degli stipendi, quindi in ogni caso occorre far partire prima di prendere.

20 I CONVOCATI DELLA FERMANA
Se sabato contro la Carrarese i convocati erano 19, minimo storico che si ricordi, oggi salgono a 20 grazie a Marcandella e all'aggregazione di due giovanissimi Bonfigli e Locanto.
PORTIERI: Borghetto, Furlanetto, Mancini;
DIFENSORI: Eleuteri, Fort, Locanto, Pistolesi, Spedalieri;
CENTROCAMPISTI: Bonfigli, Fontana, Gianelli, Misuraca, Pinzi, Vessella;
ATTACCANTI: Curatolo, Grassi, Marcandella, Montini, Semprini, Tilli.

SQUADRA ARBITRALE - Questa volta il designatore Ciampi è stato attento, non sappiamo se legge Vivere Fermo, difficile, sta di fatto che a Pontedera dirigerà Emanuele Ceriello della sezione lombarda di Chiari, mai incrociato dalla Fermana; sarà coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Romaniello di Napoli e Giovanni Celestino di Reggio Calabria; quarto ufficiale Mattia Mirri di Savona.


I CINQUE PRECEDENTI: FERMANA UNA SOLA VOLTA VINCENTE AL MANUCCI - Il primo confronto risale al 1950-51, in serie C, la Fermana fu sconfitta con un sonoro 3-0; l'anno dopo, sempre in serie C, altra batosta (4-1, gol della bandiera di Brazzo Sandukcic). Le due squadre non si sono incrociate più per 43 anni, nel 1995/96, serie C2, in Toscana finì 0-0. Dopo altri 25 anni, eccole ancora insieme due stagioni fa (serie C 2021/22): i gialloblù sbancarono il Manucci con il primo gol di Tassi e settimo stagionale di Pannitteri, l'anno scorso canarini di nuovo battuti (2-1) con gol della bandiera di Spedalieri.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2024/01/07/fermana-contro-la-carrarese-deve-accontentarsi-dello-0-0/202494/

https://www.viverefermo.it/2024/01/06/la-fermana-torna-al-recchioni-contro-la-carrarese/201968/

https://www.viverefermo.it/2023/12/24/fermana-il-baby-grassi-regala-da-pescara-un-bel-pareggio-1-1/230498/

https://www.viverefermo.it/2023/12/17/fermana-eroica-rimonta-sulla-juve-ng-torna-alla-vittoria-2-1-sperando-nel-miracolo/226529/

https://www.viverefermo.it/2023/12/16/vendita-fermana-rosati-ha-formulato-lofferta-scritta-adesso-la-palla-ai-simoni/225750

https://www.viverefermo.it/2023/12/11/la-fermana-2-0-perfetta-e-conquista-a-lucca-un-pari-stretto-0-0/222432/

https://www.viverefermo.it/2023/12/04/la-fermana-post-rivoluzione-ferma-la-capolista-e-torna-a-fare-punti-1-1/218462/

https://www.viverefermo.it/2023/11/14/fermana-tubaldi-si-dimesso-galassi-diventa-dg-e-torna-andreatini-ds/204587/

https://www.viverefermo.it/2023/10/29/ecco-perch-la-fermana-ce-la-pu-ancora-fare/194445/





Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2024 alle 12:42 sul giornale del 13 gennaio 2024 - 1074 letture


Paolo Bartolomei




qrcode