x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

“Peppe lu taccagnu”, nuova commedia dialettale de “li Rmasti” fa il tris, dopo Montegiorgio e Monte Vidon Corrado, ora a Santa Vittoria in Matenano.

2' di lettura
1312

di Alessia Palloni

fermo@vivere.it


Santa Vittoria in Matenano - Dopo la “prima” al Teatro Alealona di Montegiorgio, “Li Rmasti” porteranno nuovamente in scena la versione dialettale di una delle storie più famose e apprezzate al mondo: A Christmas Carol”, che diventa “Peppe lu taccagnu” . Lo spettacolo si terrà presso il Teatro del Leone di Santa Vittoria in Matenano il 12 gennaio alle ore 21.30. L’evento è a scopo benefico, i fondi raccolti verranno destinati alla croce azzurra dei Sibillini.

La commedia dal titolo "Peppe lu Taccagnu" nasce da un’idea di Mauro Galandrini, Presidente del Circolo Magnum Montegiorgio e grande appassionato del romanzo. L’autore ha precedentemente riferito che nella sua visione “A Christmas Carol” è un’opera capace di tirare fuori il meglio da ciascuno di noi, e colpisce a prescindere dal formato in cui viene riproposta.

Il progetto, se non l’unico comunque pionieristico nel nostro paese, si propone di portare il classico di Natale per eccellenza nella tradizione folkloristica locale, attraverso una rivisitazione di personaggi e luoghi che simboleggiano la vita nelle campagne marchigiane nella prima metà del secolo scorso, comunque mantenendo l’identità letteraria e la finalità dell’opera originale. “Ho immaginato questo personaggio Scrooge, tra le nostre campagne marchigiane – continua il regista Colibazzi - il classico Patro'- Taccagnu (tirchio) che fa lavorare gli altri e lui poco, burbero per condizione di ruolo e dalla scarsa considerazione per il prossimo”. L’evento si svolgerà con il patrocinio del Comune di Santa Vittoria in Matenano, e durante lo spettacolo si terrà inoltre l’esibizione canora di affermati artisti locali in alcuni brani rappresentativi dell’opera.
L’evento è ad ingresso gratuito. Per Informazioni e prenotazioni chiamare al numero 335 5635562 o tramite un semplice messaggio whatsapp.





Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2024 alle 15:55 sul giornale del 09 gennaio 2024 - 1312 letture


Alessia Palloni




qrcode