x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: la pianificazione territoriale assume un ruolo strategico per disegnare la città del futuro.

4' di lettura
266
da Comune di Fermo
www.fermo.net

Riceviamo e pubblichiamo la relazione ASSESSORATO URBANISTICA COMUNE DI FERMO, Assessore Maria Antonietta Di Felice.

L’andamento della popolazione residente, del contesto socio-demografico, economico e infrastrutturale sono i principi ispiratori del lavoro che stiamo svolgendo. Il 2023 è stato un anno molto intenso che ha visto l’approvazione definitiva della variante urbanistica della zona Campiglione-Molini interessata dalla costruzione del nuovo ospedale provinciale. Abbiamo ridisegnato una parte importante del territorio fermano e dell’intera valle del Tenna all’insegna dello sviluppo e di una crescita armonica, semplificando le modalità attuative per le nuove costruzioni, incentivando la riqualificazione dell’esistente e soprattutto introducendo una nuova viabilità. A tal proposito la Regione ha previsto un investimento di 54 milioni destinati alla nuova bretella di Molini, al completamento della lungotenna e al ponte tra il casello e la zona artigianale di S.Marco alle Paludi. Molini Girola è stata interessata anche dalla variante urbanistica dell’area ex Conceria che renderà possibile realizzare 18 milioni di opere a servizio della collettività recuperando un’area significativa per Fermo. Housing sociale per “dopo di noi”, anziani e giovani coppie, ricettiva turistica, spazi culturali e sportivi, servizi di prossimità e sistemi per la produzione di energia a basso impatto saranno alcuni degli elementi caratterizzanti. Da Campiglione alla costa: l’approvazione del piano attuativo in variante dell’APR 40 di Lido di Fermo, situata tra la ferrovia e via Rossetti, prevede la riqualificazione dell’intera area e soprattutto la cessione al Comune di una importante parte di terreno destinata a verde pubblico e parcheggi, con anche una piastra polivalente ed un’area fitness, da realizzarsi completamente a carico del privato. Parcheggi che andranno a soddisfare la domanda crescente del periodo estivo. Riguarda la costa anche l’approvazione della variante parziale del piano particolareggiato di spiaggia che abbiamo voluto per garantire la salvaguardia naturalistica della spiaggia attraverso la tutela, la riqualificazione e l’ampliamento della zona riservata alla nidificazione del fratino e al contempo per consentire lo sviluppo delle potenzialità turistiche della costa attraverso il miglioramento dei servizi nell’arenile e la promozione del pescato locale.
Il settore Edilizia Privata è stato caratterizzato dall’impennata delle richieste di permessi di costruire legati al“Piano casa” scaduto il 31 dicembre scorso, proprio mentre si stava esaurendo l’effetto dei bonus edilizi che avevano distinto gli anni precedenti. 898 complessivamente le pratiche concluse nel 2023 con un incasso di circa 1.300.000 euro di oneri. All’attività ordinaria si aggiungono 2 produzioni normative che impattano positivamente sull’utenza: il nuovo Regolamento Edilizio Comunale (REC) ed il Regolamento per la trasformazione del diritto di superficie ed eliminazione dei vincoli su immobili realizzati in edilizia convenzionata.
La sfida del 2024 riguarda lo sviluppo turistico. Negli ultimi anni assistiamo ad un nuovo modo di fare turismo più rispettoso dell’ambiente e delle culture locali. Crediamo quindi di dover lavorare per favorire una nuova ricettività: non solo il tradizionale agriturismo, che nel tempo ha dato una buona risposta, ma incentivando forme più innovative, come gli agricamping e i glamping. Ciò si può ottenere attraverso una conversione di aree con destinazione residenziale o riqualificando aree agricole non più produttive. A tal proposito abbiamo già pubblicato un bando per recepire le manifestazioni di interesse; la partecipazione è stata ampia. Il prossimo passo sarà attualizzare le richieste, analizzarle ed elaborare una specifica variante urbanistica.

Con l’apertura del ponte ciclopedonale tra il porto e Marina Palmense si ridisegnerà anche il litorale sud della città.

Inoltre la realizzazione della ciclovia adriatica, con la sosta e il parcheggio spostato sulla nuova strada lungo la ferrovia e su aree ad esse attigue; i percorsi pedonali sull’ex “campo di volo” per la connessione con la spiaggia con un progetto di riqualificazione naturalistica in collaborazione con il WWF; le scogliere in arrivo; la palestra finanziata con il PNNR ed il campo da Rugby finanziato dal dipartimento dello Sport renderanno necessario elaborare un nuovo piano particolareggiato per Marina Palmense anche al fine di adeguare il quartiere a limitati incrementi abitativi (consideriamo le esigenze di ampliamento o ricongiungimento familiare) o a nuovi impulsi commerciali e turistici.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2024 alle 20:48 sul giornale del 05 gennaio 2024 - 266 letture






qrcode