x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Liceo artistico di Fermo: Aula docenti intitolata al prof. Patrizio Parlatoni

2' di lettura
270

di Adolfo Leoni

fermo@vivere.it


Tanta gente questa mattina al Liceo artistico Preziotti-Licini di Fermo. Tanti colleghi, amici, ex studenti hanno voluto partecipare al semplice e pur profondo atto dell'intitolazione dell'aula insegnanti al prof. Patrizio Parlatoni. Una targa è stata scoperta dalla moglie signora Ludovica accompagnata dal figlio Raffaello sulla parte che dà nella sala che accoglie gli insegnanti. È stato un modo per ricordare e lasciare un segno e una memoria di un docente molto amato e stimato dai suoi allievi come dai colleghi. La targa, sistemata dal prof. Fabio Zeppa, riporta un disegno che Parlatoni aveva realizzato per l'Istituto di cui era stato anche vice preside.

Dopo lo scoprimento, è stato il momento del ricordo. Lo hanno tracciato il prof. Rossano Perotti, il prof. Giovanni Ciarrocchi, il prof. Onorato Diamanti e, infine, una ex studentessa. Tutti concordi nel rammentare la cultura e la giovialità, la serietà e la giocosità di Parlatoni. «Un fratello» lo ha definito Perotti; «una grande intelligenza» ha detto Ciarrocchi che lo ebbe anche studente; «un appassionato» l'ha definito Diamanti; «un precursore di una scuola innovativa» ha chiosato la ex studentessa.

Con parole commosse, rotte da qualche lacrima, la signora Ludovica, anche a nome di suo figlio, ha voluto ringraziare i numerosi presenti «per questo evento voluto fortemente dal prof. Perotti». Una grazie particolare è andato al prof. Zeppa «che ha realizzato questa targa bellissima e significativa. Per Patrizio – ha aggiunto – la scuola era la sua seconda casa se non addirittura la prima. Lui metteva al servizio degli altri le sue conoscenze e la sua cultura con lo scopo di avere la sua scuola attiva e creativa». Infine, l'ultimo grazie a «tutti coloro che gli hanno voluto bene».

La cerimonia, cui ha preso parte la preside Annamaria Bernardini, si è conclusa con un brindisi al professore scomparso il primo aprile scorso.





Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2023 alle 19:11 sul giornale del 07 dicembre 2023 - 270 letture


adolfo leoni




qrcode