x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
articolo

Qualità della vita: balzo in avanti per il Fermano. Ma è tutto oro quel che luccica?

3' di lettura
790

di Lorenzo Cortellucci


Il territorio nostrano risale la classifica e dal 73esimo posto dello scorso anno, schizza in avanti fino alla 50^ posizione. A dirlo è il report de IlSole24ore. Si migliorano anche le Province di Ancona, Ascoli e Macerata, invece Pesaro Urbino no. Per il Fermano bene ricchezza e consumi pro-capite, ma male assunzioni e posti di lavoro. Ottimo l’indicatore dell’illuminazione pubblica sostenibile e lotta alla violenza sulle donne, ma tra le Province marchigiane siamo ultimi.

Puntuale con albero, presepe e regali di Natale, arriva il report de IlSole24ore riguardo la ‘Qualità della vita’ nelle Province italiane. Rispetto alla scorsa annata, in questa 34esima edizione della nota analisi nazionale, netto balzo in avanti per il territorio marchigiano, ma siamo lontani da Regioni, Province e Città ben più attrezzate e strutturate.

A guidare questa speciale classifica ci pensa Udine, seguita dall’impeccabile Bologna e si conferma al 3^ posto Trento. Fanalino di coda Foggia, condizionata da una qualità della vita tra le peggiori dell’ultimo decennio.

E nelle mura amiche com’è la situazione? Positiva, ci viene da dire, con le Province marchigiane che guadagnano diverse posizioni rispetto all’anno passato (balzo in avanti per tutte eccetto che per Pesaro Urbino). Ancona si erge come regina della Regione con la sua 24esima posizione. Salto in avanti anche per Ascoli che guadagna 15 posizioni e si piazza 27^. Ben 22 i gradini guadagnati dalla Provincia di Macerata, che si prende il 37esimo posto. Repentino scatto in avanti anche per il Fermano che, dalla 73esima posizione del 2022, balza a metà classifica, è 50esimo.

Descritto così, quindi, questo report sembra aver sorriso parecchio al territorio marchigiano e dando un rapido sguardo è vero, ma andando a paragonare le Province nostrane con quelle meglio attrezzate, difetti e mancanze saltano subito all’occhio.

Prendendo in esame il Fermano, riguardo gli indicatori utilizzati da IlSole24Ore per portare avanti l’analisi, vediamo come il nostro territorio sia migliorato nella ‘ricchezza e consumo pro-capite', recuperando diverse posizioni, ma è nella categoria ‘affari e lavoro’ che peggioriamo ulteriormente. Dal già negati 104esimo posto dello scorso anno, la Provincia di Fermo è scesa fino alla 109^ posizione. Un valore che deve far riflettere, perché allora tra assunzioni, posti di lavoro e contratti di occupazione nel Fermano non si sta poi così bene.

Male anche l’indicatore riguardo demografia, salute e società, che comprende speranza di vita, percentuale di laureati, di medici di base e numero di immigrati. Allo stesso tempo, la Provincia nostrana cade in classifica anche per giustizia e sicurezza, senza dimenticare il negativo 103esimo posto per i pochi centri benessere e strutture per il tempo libero sul territorio.

Risale il Fermano e lo fa davvero bene, invece, nell’illuminazione sostenibile, in particolare quella pubblica e nella lotta alla violenza sulle donne, stanziandosi nei primi posti della classifica.

Dovendo dare un giudizio generale, è lampante come, anche questo report de IlSole24Ore, abbiamo confermato la netta differenza di qualità della vita tra Nord e Sud delle Marche.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2023 alle 11:01 sul giornale del 05 dicembre 2023 - 790 letture






qrcode