x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

LILT: ottobre è il mese rosa della prevenzione. “Prevenire è vivere”, gli appuntamenti nei comuni di Fermo, Porto Sant’Elpidio, Lapedona e Servigliano

4' di lettura
508

da Silvia Cotechini


Alla sede della Provincia di Fermo si parla di prevenzione in occasione di “ottobre mese rosa” promosso da LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Alla conferenza di questa mattina si è parlato di prevenzione, di medicina e soprattutto di donne. Sono loro le protagoniste del mese di ottobre, riservato alla sensibilizzazione ai tumori al seno. Per questo, LILT ha in programma una serie di eventi e di visite senologiche gratuite nei comuni di Fermo, Porto Sant’Elpidio, Lapedona e Servigliano.

Nella sua introduzione alla conferenza, l’urologa e consigliera di parità della Provincia Luciana Mariani sostituisce il detto “prevenire è meglio che curare” con “prevenire è curare”. A nome della commissione delle pari opportunità, poi, si rivolge direttamente alle donne: trovate il tempo! “Molte lavoratrici, madri, figlie, donne piene di impegni non trovano il tempo di curare loro stesse. Il mio grido rivolto alle donne è quello di prendersi cura di loro stesse senza mai trascurare la prevenzione” spiega Mariani.

Il primo a credere nell’attività di LILT è il Presidente della Provincia di Fermo Michele Ortenzi, che rivolge il suo ringraziamento alla LILT e ai comuni che hanno aderito al progetto. Al suo fianco Maria Lina Vitturini, Presidente della Commissione pari opportunità Marche: “Vogliamo promuovere l’attività di LILT nella provincia con attenzione e sensibilità. Il cancro, più di tutte le malattie, fa vittime e si presenta come nemico silenzioso. Siamo sempre aperti alla collaborazione in azioni mirate di sensibilizzazione”.

Francesca Palma, Presidente della Commissione Provinciale pari opportunità presenta i comuni aderenti. L’avvocato Palma ci tiene a precisare che la commissione riceve trimestralmente dei fondi per finanziare questi “piccoli ma grandi progetti”. La commissione aveva già collaborato con LILT a maggio con un evento a Senigallia. La Presidente ricorda anche l’esistenza di un piano regionale che garantisce le migliori cure alle donne, un segnale dell’evoluzione della medicina che inizialmente considerava la donna uguale all’uomo: “Ora c’è una medicina di genere, più orientata sulla salute della donna” spiega.

Il primo evento del mese si terrà a Lapedona, precisamente alla chiesa di San Nicolò, alle 21.30. Si tratta di un incontro con gli oncologi dottor Acito e dottor Bisonni. Per Stefania Marchetti, vicesindaco di Lapedona, far parte di questo cartellone è molto importante, perché anche nei piccoli comuni si può fare tanto. A Porto Sant’Elpidio, spiega l’assessore ai servizi sociali Marco Traini, si terrà un evento particolare: uno spettacolo teatrale con Laura Marziali, alle 21:15 al Teatro delle Api. Lo spettacolo “C’è tempo tour: ti racconto la mia storia” è un riassunto dei diari dell’attrice Laura Marziali. Laura si è trovata ad affrontare la malattia e ha deciso di condividere attraverso il teatro i suoi pensieri e quelli di tutte le persone che hanno avuto la sua stessa esperienza di vita. Il 20 ottobre alle ore 21:15 la LILT si sposterà all’ex stazione di Servigliano per un ulteriore incontro con il dottor Acito e la dottoressa Del Prete. Nel suo intervento, il sindaco Rotoni ha parlato di un “contagio culturale della prevenzione” e del tracciamento di un “nuovo modello di sanità”. A presentare l’ultima tappa del tour di LILT a Fermo ci pensa l’assessore Maria Antonietta de Felice. L’evento si terrà il 27 ottobre alle 21:15 proprio nella sala consiliare provinciale con un dialogo tra professionisti (dottori: Virgili, nutrizionista, Zeppilli, fisioterapista e Esperide, psicologa).

Le visite gratuite si terranno il 7 ottobre a Lapedona, il 21 ottobre a Servigliano, il 28 ottobre a Fermo.

Federico Costantini, vicepresidente LILT, porta il saluto del presidente, il dott. Bisonni, e definisce LILT un “contenitore di bontà”. Illustra poi alcuni dati dell’attività LILT: da inizio anno fino al 31 luglio sono state eseguite 157 visite senologiche, 101 visite dermatologiche, 22 visite urologiche, 103 ecografie tiroidee, 100 mammografie e 100 ecografie senologiche. Per un totale di 583 visite gratuite. Sono stati anche organizzati 3 incontri nelle scuole e 6 incontri pubblici nei quartieri e nei centri sociali.

In totale sono state erogate 1.092 visite gratuite in 16 mesi di attività da aprile 2022 a luglio 2023.

Conclude la conferenza il dott. Luigi Acito che invita le donne a seguire gli eventi e a partecipare agli incontri formativi. Presenti alla conferenza anche alcuni rappresentanti dell’Associazione Nazionale Tumori.

Per informazioni: https://www.facebook.com/LEGAITALIANALOTTATUMORIFERMO/


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2023 alle 16:44 sul giornale del 01 ottobre 2023 - 508 letture






qrcode