x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
comunicato stampa

Fermo: successo per il secondo Torneo internazionale di Walking Football

4' di lettura
74
da Comune di Fermo
www.fermo.net

Ottimi riscontri e successo per la seconda edizione del Torneo “Città di Fermo” di Walking Football, organizzato con il patrocinio ed il supporto del Comune di Fermo, che si è svolto nei giorni scorsi e che quest’anno è cresciuto, avendo un nuovo contesto internazionale, tenutosi al complesso sportivo FIRMUM VILLAGE di Fermo, dove sono stati allestiti 4 campi in erba sintetica per l’occasione.

Ottima e molto curata l’organizzazione dell’evento con uno staff diretto da Fabio Belà, Presidente del Panchester United, che in questa edizione, che ha avuto il patrocinio di Csain, Confindustria Cisambiente e Eurambientesport, ha presentato diverse novità che hanno arricchito l’immagine che la Città ha voluto dare agli ospiti.

43 partite in 2 giorni con circa 150 walkers in campo, tra i quali, nelle fila del Novarello W.F. anche Silvano Martinotti, Presidente di Eurambientesport , associazione sportiva a capo del progetto CSAIN Walking Football che in termine di numero di società e praticanti affiliati è il più grande in Italia. Due le categorie interessate al torneo: nella Categoria Over 50 si sono presentate le due squadre locali del Panchester United e Le Due Palme (Fermo), i pugliesi del Minervino Murge 2017 WF, Firemen Pescara, Procalcio Ascoli, i piemontesi del Novarello WF e Team Piemonte ed infine gli Ungheresi del Ferencvaros. La vittoria è andata ai Panchester United che ha terminato con un punto in più delle Due Palme, terzi classificati il Team Piemonte.

Nella Categoria Over 60 in campo Panchester United, Minervino Murge 2017, i toscani di Costa degli Etruschi, i piemontesi del Pinerolo Luserna WF e del Novarello WF ed il Ferencvaros. Al termine del torneo sono risultate a pari punti 3 squadre, ma per il calcolo degli scontri diretti e differenza reti si sono aggiudicati il Torneo i verdi di Budapest capitanati da Csaba Fritz, con al secondo posto il Procalcio Ascoli ed al terzo il Panchester United.

Tutto il calendario degli incontri ha visto presenti gli arbitri: Chiavistelli di Cecina(Li), Morona di Cameri(No), Smerilli di Fermo, Lucattelli di Fermo e Pallotti di Fermo.

Evento che era iniziato prima del fischio d’inizio con le squadre ricevute nella Sala dei Ritratti salutate dall’Amministrazione Comunale con il Sindaco Paolo Calcinaro che ha espresso la soddisfazione della Città di ricevere le squadre partecipanti, sottolienando l’importanza della promozione di questo evento per Fermo, il Vice Sindaco Mauro Torresi, anche giocatore delle Due Palme, altra società fermana e l’Assessore allo Sport Alberto Maria Scarfini. Società provenienti da 5 regioni italiane, insieme agli ospiti d’onore, gli ungheresi del Ferencvaros prestigiosa squadra di Budapest nota a livello mondiale per i trascorsi nel calcio del secolo scorso, che hanno molto apprezzato questo saluto in una sala comunale prestigiosa come quella del Ritratti di Palazzo dei Priori.

Spettacolare la cerimonia d’apertura della manifestazione con l’esibizione dei tamburini e sbandieratori della Contrada Molini Girola, una delle 10 partecipanti al Palio dell’Assunta di Fermo. Dopo la cerimonia, la parola è passato al rettangolo di gioco con l’ingresso in campo delle 10 società rappresentate da 14 squadre di cui 8 nella categoria Over 50 e 6 nella categoria Over 60 maschili, tutte accompagnate dai bambini della società sportiva che ha messo a disposizione il Centro Sportivo per l’evento. Gli inni nazionali di Ungheria ed Italia al termine hanno però sancito l’inizio del Torneo. Altra iniziativa interessante fornita dall’organizzazione è stata la presenza di un massofisioterapista nei due giorni di gara che ha avuto piuttosto da fare, in quanto le temperature elevate hanno messo a dura prova i muscoli degli atleti in campo. Molto scenografica la ormai abituale cena conviviale del sabato sera, classicamente definita “il terzo tempo” ospitata nel salone che è sede della Contrada Il Castello, addobbata con stemmi e simboli della contrada stessa, con i contradaioli abbigliati con costumi medievali: questo inusuale ambiente ha creato un senso di condivisione e allegria con scambio di canti tra le squadre provenienti da diversi Centri.

Visto il grande successo, sia gli organizzatori che l’Amministrazione Comunale si sono già messi al lavoro per l’edizione 2024, che si prospetta con un’ulteriore crescita nel numero delle squadre sia nazionali che estere.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2023 alle 12:09 sul giornale del 26 settembre 2023 - 74 letture






qrcode