x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
comunicato stampa

Lega, Bilò e Marinangeli: "Digital fashion per tenuta e rilancio del comparto calzature moda"

2' di lettura
58

da Lega Marche


I consiglieri regionali in visita al Micam hanno ribadito il massimo impegno della Lega per favorire il necessario, rapido e strutturale adeguamento della catena di valore del settore.

I consiglieri regionali della Lega Marco Marinangeli e Mirko Bilò, vicecapogruppo, componenti della 2a Commissione Consiliare Sviluppo e Attività produttive, si sono confrontati sul futuro del settore calzature-moda con le aziende marchigiane presenti al Micam di Milano. Confermati l’impegno, in commissione ed in stretta sinergia con l’assessore Andrea Maria Antonini, per favorire un processo di crescita strutturale in cui all’alto contenuto di abilità tecnica e manualità si affianchi la capacità delle aziende, di raccogliere le sfide di un mercato internazionale in rapido cambiamento.

“Il progetto della Regione è quello di sostenere e rilanciare produzioni chiave per il PIL Marche e lo stesso Made in Italy puntando sull’innovazione tecnologica, la pianificazione strategica degli investimenti e il supporto tecnico della Svem – spiegano Marinangeli e Bilò – In questi primi anni di mandato regionale è stato dato contributo sostanziale alla tenuta del comparto: ora si lavorerà anche per favorire il necessario, rapido e strutturale adeguamento della catena di valore del settore”.

Non è un caso che la Regione Marche abbia organizzato proprio al Micam il convegno sul Digital Fashion nei giorni della fiera e che questo abbia raccolto grande interesse.

“A fronte della necessità di nuove competenze per la digitalizzazione dei processi produttivi c’è la consapevolezza che la Regione Marche ha saputo anticipare il bisogno di tecnologia a cui non possono sottrarsi anche aziende in cui l’artigianalità resta un valore assoluto e distintivo – aggiungono i consiglieri leghisti – Con fondi europei, regionali e del Pnnr è stato predisposto un massiccio programma di investimenti in formazione e ricerca. Lo stanziamento di circa 2 milioni di euro per attività di formazione, di cui circa la metà destinati a moda e calzatura, ha già consentito alle aziende di disporre di figure essenziali come orlatrici e promontatori. È in scadenza il 16 ottobre il bando regionale da 45 milioni di euro che riguarda la ricerca industriale Di prossima pubblicazione - – concludono Marinangeli e Bilò – il bando da 28 milioni di euro che finanzierà progetti di innovazione e di diversificazione di prodotto o di servizio realizzati dalle Pmi marchigiane che operano negli ambiti della Strategia di specializzazione, comprese quelle del Sistema moda e persona”.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2023 alle 15:01 sul giornale del 23 settembre 2023 - 58 letture






qrcode