x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
articolo

Porto San Giorgio: per MArCHESTORIE Rossetti mette in scena le storie del borgo, tra pescatori e D'Annunzio, tra dogi e pirati.

2' di lettura
808

di Marina Mannucci
fermo@vivere.it

 


La Compagnia della Marca per l'occasione conta più o meno 30 figuranti che, dal teatro all'aperto di Rocca Tiepolo, interpretano lo spettacolo “Rocca Tiepolo, scrigno e fortezza della storia sangiorgese” diretto da Roberto Rossetti.

Aggiudicatosi il bando Marche Storie per Porto San Giorgio, Rossetti si è impegnato per “studiare al meglio le tradizioni locali, conoscere persone e aneddoti”, come ha spiegato nella conferenza di presentazione dell'evento.

Sotto forma di musical gli attori raccontano, usando voce e corpo, la storia del borgo marinaro sin dalle sue origini, partendo da quando Porto San Giorgio era un importante porto commerciale, crocevia di merci e illustri personaggi, tra dogi e poeti che dal 1200 si sono mischiati a pescatori e pirati.

Sono rievocati personaggi come Lorenzo Tiepolo, podestà che edificò l'omonima Rocca, la poetessa e rivoluzionaria Joyce Lussu, l'illustre cronista Giovanni Battista Campanelli: insieme immaginano la città che hanno lasciato ai posteri, sorprendendosi di essere ancora conosciuti da coloro che sanno ascoltare storie.

Le voci dei pescatori del borgo riportano episodi storici e aneddoti contemporanei, giocando su più livelli di narrazione e stile: si passa dagli ensemble di movimento ai cori, dai singoli momenti canori a quelli recitativi, dimostrando un buon lavoro d'insieme.

Per i più è impossibile non sorridere al sentir parlare de “lu fossu de la carogna”, così come è impossibile non commuoversi nel rivivere la tragedia del Fortunale. Chi vive e ama Porto San Giorgio queste storie le conosce bene e sicuramente rivederle in scena non può che spingere al ricordo, all'immedesimazione, all'emozione. Ed è proprio questo il ruolo del teatro, veicolo di storie che non si perderanno mai finché continueranno a essere raccontate.

Lo spettacolo replica stasera (2 settembre) e domani sera, alle ore 21,15 presso Rocca Tiepolo.

Gli eventi che fanno da corollario si concentrano invece presso il Corso Castel San Giorgio, luogo in cui tra una conferenza di Giacomo Recchioni e una mostra di mosaici (a cura di Angelita Angelini e Stefania Cappuccini), tra una visita ai Cantieri della Civiltà marinara e un aperitivo, ci si può immergere nella storia del borgo, che è un borgo fatto di storie.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2023 alle 11:04 sul giornale del 03 settembre 2023 - 808 letture






qrcode