x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
articolo

Fermano: Elezioni 2024 tutti i comuni al voto. Da Amandola a Monte Urano

3' di lettura
1046

di Andrea Leoni
fermo@vivere.it


Saranno 22 i comuni al voto in provincia di Fermo.

Iniziano le manovre elettorali in vista delle scadenze dei mandati di 22 amministrazioni comunali della provincia di Fermo. Saranno circa 25 mila elettori fermani che saranno chiamati a scegliere i prossimi sindaci ed assessori. Elezioni che vedranno quasi sicuramente l’election Day con le Europee: infatti il Consiglio dell'Ue ha confermato che le prossime elezioni del Parlamento europeo si terranno dal 6 al 9 giugno 2024.

I comuni sono quasi tutti della media Valtenna come: Belmonte Piceno, Francavilla d’Ete, Magliano di Tenna, Grottazzolina, Monte Rinaldo, Monte Giberto, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Ponzano di Fermo. Nel distretto del cappello Montappone e Massa Fermana. Nella zona della Valdaso saranno Campofilone e Moresco i residenti dovranno rinnovare le cariche dei loro rappresentanti. Nel territorio montano Smerillo, Montefalcone Appennino, Amandola insieme alle vicine Servigliano e Falerone. Zona calzaturiera i comuni coinvolti saranno Torre San Patrizio e Monte Urano.

Come si muoveranno i partiti?

Elezioni Comunali ed Europee insieme, nello stesso giorno, sarà inevitabile il lavoro dei partiti nei piccoli comuni. Per l’elezione dei primi cittadini nelle realtà più piccole la credibilità del candidato prevale dal suo orientamento ideologico. Dai risultati delle ultime elezioni Fratelli d’Italia, primo partito in provincia, dovrà fare da catalizzatore con Lega Nord e Forza Italia per il centrodestra. Il Partito Democratico per il centrosinistra dovrà aggregare il più possibile l’ala sinistra che va dal Movimento 5 Stelle a Verdi, Sinistra e Più Europa. Da capire come si muoveranno i partiti di Azione ed Italia Viva. A livello europeo andranno verso la scissione ma a livello locale da considerare le varie alleanze ed equilibri territoriali. A Porto Sant’Elpidio Azione ha scelto un candidato di Centrodestra, Ciarpella, conquistando il comune dopo tanti anni di governo di sinistra. Con la scelta delle alleanze Italia Viva è rimasta sempre nell’orbita di centrosinistra.

La vera partita politica dei partiti si giocherà nei comuni più grandi come Amandola, con Adolfo Marinangeli alla fine del secondo mandato, con una coalizione formata da Partito Democratico che governa insieme a Forza Italia. Nel 2024 si prevede una corsa a due con un candidato di centrodestra mentre ci sarà continuità con un candidato dell’attuale governo cittadino.

Più o meno stessa situazione a Servigliano dove il primo cittadino Marco Rotoni, civico e candidato alle regionali con il centrodestra, governa con il Partito Democratico e potrebbe opzionare la candidatura con il terzo mandato visto che il comune è sotto i cinque mila abitanti.

Sarà Monte Urano il comune più grande della provincia di Fermo chiamato a rinnovare le cariche dell’amministrazione cittadina. Dal dopoguerra ad oggi l’amministrazione è sempre stata di centrosinistra. L’attuale sindaca Moira Canigola, primo cittadino donna del comune, è alla fine del secondo mandato con una maggioranza formata da Partito Democratico ed Italia Viva a supporto. Per il 2024 sarà una corsa a due candidati con coalizioni distinte: una di centrosinistra come continuità ed una di orientamento di centrodestra come in provincia, regione e governo? Oppure nuovamente una corsa a tre come nella scorsa tornata elettorale? Nelle ipotesi potrebbe emergere uno scenario nuovo: una lista in continuità all’amministrazione con il supporto del Partito Democratico, una nuova lista civica con l’appoggio di esponenti di centrosinistra. La terza realtà sarà una lista civica di ispirazione di centrodestra come continuità dell’attuale minoranza.

Negli altri comuni chiamati alle urne il vero ostacolo sarà raggiungere il quorum del 51%. in molti casi le candidature saranno uniche con un solo sindaco in corsa.

Altro probabile scenario: il Governo sta lavorando al terzo mandato per i comuni sopra i cinque mila abitanti e l’elezione diretta degli organi provinciali. Se saranno approvate queste leggi lo scenario sarà completamente diverso sia nelle scelte politiche sia nelle modalità.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2023 alle 09:49 sul giornale del 03 settembre 2023 - 1046 letture






qrcode