x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Santa Vittoria in Matenano: una serata tra musica e cibo della tradizione

3' di lettura
728

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


Il borgo dei Monaci Farfensi delle colline Fermane promuove una giornata dedicata alla cultura, alla musica e al cibo della tradizione.

Ultimo appuntamento della rassegna è Domenica 3 settembre presso il Chiostro dell'antico Palazzo Monti situato nel centro storico del Comune di Santa Vittoria in Matenano che patrocinia questa iniziativa di cultura dal titolo Il Gusto della Musica, alle ore 19,30 concerto del maestro di chitarra Giorgio Albiani, con la presenza del Maestro Dante Milozzi, direttore artistico della rassegna musicale. Giorgio Albiani, ha intrapreso lo studio della chitarra all’età di cinque anni e dopo essersi diplomato con dieci e lode al Liceo Musicale Pareggiato di Modena prosegue gli studi presso l’Ecole Normale de Musique di Parigi dove ottiene il 1° premio con menzione al Concour d'Exécution e l’anno seguente al Concours de Concertisme. La sua attività solistica lo ha portato tra gli altri a esibirsi nei palcoscenici italiani ed internazionali Cile, USA, Germani, Argentina, Francia e tanti altri. Ha registrato per Rai, Radio Vaticana, BBC, WDR di Colonia (D), DW Berlin, R.N.A. Radio Nacional Argentina, Radio France e attualmente è docente di chitarra e delegato del Direttore per la produzione e l’internazionalizzazione al Conservatorio L. Cherubini di Firenze. Per la serata di musica dal titolo “Corde Magiche” è previsto un programma con musiche di Tarrega, Villabolos e Piazzolla. afferma il Sindaco di Santa Vittoria in Matenano Fabrizio Vergari Terminato il concerto ci si sposta nei locali dell'Albergo Ristorante Farfense dove è allestita la mostra “Cromatismi” una personale di pittura di Massimo Turlinelli, dova sarà possibile osservare le opere dell'artista, uno dei pochi artisti che lavora a matita policroma. Turlinello segna con le matite i rapporti tra forme e spazio, una tecnica particolare che rende i colori estremamente vivi e luminosi. Per completare la serata cena con menù degustazione presso il Ristorante Farfense, segnalato tra i migliori locali italiani nella guida Osterie d'Italia di Slow Food. “L'abbinamento cultura musicale, artistica e gastronomica è certamente un abbinamento vincente” afferma con soddisfazione Paolo Concetti, presidente dell'Associazione Slow Food Fermano. "La cucina del Ristorante Farfense, grazie alla bravura di Daniela Funari, è certamente un punto di riferimento gastronomico della Regione Marche, un vero e proprio baluardo culturale da conservare ma soprattutto da assaggiare". Menù ricco che prevede un antipasto con frittura picena ed erbe aromatiche per proseguire con i famosi tortelli di Ricotta di pecora dei sibillini, fonduta di pecorino e zafferano di montagna. Poi il vero piatto imperdibile, la faraona dorata con abbinati dei fagiolini verdi della Valdaso. In abbinamento ai piatti i vini della Cantina Di Ruscio di Campofilone, terza generazione di viticoltori che esprime il piacere del buon vino attraverso il profumo dei nostri vitigni locali.
Per terminare una cena dedicata alla tradizione, non poteva mancare un dolce che racconta un pezzo di memoria dei nostri territori che nonostante il nome è certamente uno dei dolci iconici della regione Marche: la zuppa inglese.
“La musica e il cibo sono due passioni che danno senso alla nostra vita”
Per info e prenotazioni 0734/780171



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2023 alle 14:12 sul giornale del 02 settembre 2023 - 728 letture


Redazione VivereFermo




qrcode