x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Petritoli: torna il concorso poetico "Massimo Ferretti", le luci dell’Orto dell’Asilo si accendono per la poesia

2' di lettura
322

da Silvia Cotechini


Una tradizione ormai consolidata quella del concorso poetico "Massimo Ferretti", che riempie di versi le vie del “Borgo più bello d’Italia”, Petritoli. La serata di premiazione si terrà domani, sabato 5 agosto, alle ore 21.30 all’Orto dell’Asilo.

Sono già sette le edizioni curate dal comitato “Musicalità ed espressioni”, guidato dalla presidente Maria Cristina Cingolani e dall’ideatrice del concorso Lorella Saraconi. L’associazione “Musicalità ed espressioni dell’anima” è fortemente impegnata nella promozione dell’arte e della cultura anche a livello internazionale. A Petritoli c'è spazio anche per la poesia, l’arte di cui l’Italia è regina e che da sempre contraddistingue il nostro territorio.

I temi del “Ferretti” non sono mai banali, e quest’anno il comitato organizzatore ha proposto come spunto per i poeti la frase “Dal chicco di grano che muore, possono nascere frutti”. Sono parole piene di speranza, che riportano alla mente anche quel concetto sempre più approfondito della resilienza, o semplicemente un modo di vivere con lo sguardo rivolto alle bellezze della vita e non solo alle “cose oscure”, come direbbe Neruda. Questi sono solo alcuni dei significati che possono celarsi dietro al tema suggerito dall’associazione, ma solo domani sera scopriremo le interpretazioni dei poeti che hanno partecipato.

La giuria è composta dal Dott. Giovanni Zamponi, in veste di presidente, al suo fianco la professoressa Anna Pennesi, insegnante di lettere antiche, il Dott. Gianni Marcantoni, poeta e avvocato, il Maestro Gioacchino Zimmardi, direttore d'orchestra e compositore e il Dott. Carlo Pagliacci, editore per Zefiro Edizioni. Inclusa nella giuria anche l’artista Maura de Carolis, la pittrice che ogni anno offre al concorso un’opera d’arte inerente al tema scelto.

Oltre ai primi tre poeti classificati, ogni anno viene assegnato il premio speciale "Trofeo Massimo Ferretti" all'autore che si sarà maggiormente distinto nelle immagini, nei sentimenti e nella musicalità dei versi proposti a giudizio. Il concorso prevede un ulteriore riconoscimento alla poesia vincitrice: ogni anno viene creata una maiolica che prenderà posto sulla parete dell’Orto dell’asilo, come per creare un murales dedicato alla poesia.

Anche quest’anno è prevista una sezione speciale per i bambini. Grazie al contributo degli insegnanti, anche i più piccoli potranno esprimere la loro sensibilità e liberare la fantasia inviando una poesia a tema libero. Per la categoria dei bambini sono previsti dei premi in buoni di acquisto per la scuola per i primi tre classificati, agli altri un diploma di partecipazione.

L’evento è realizzato col patrocinio della Regione Marche e del comune di Chiaravalle. In bocca al lupo ai partecipanti!



Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2023 alle 18:20 sul giornale del 05 agosto 2023 - 322 letture






qrcode