x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
articolo

Per I Fioroscuro ancora un sold out al teatro Romano di Piane di Falerone

1' di lettura
346

di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 


Sono tornati nella serata del tre agosto a distanza di un anno per incantare il pubblico con il loro tributo alla band inglese

Due ore di concerto per omaggiare i Pink Floyd e per ricordare, a distanza di cinquanta anni, l’uscita del loro ottavo album che cambiò la storia del rock.
The Dark Side of the Moon ovvero “il lato oscuro della luna” “ . . . Mentre pulisco le stelle dalle finestre della mia astronave chiamo gli spiriti nel mio seminterrato striscio fuori dal centro della fossa dei serpenti e cado nel mezzo della sua grandezza. Le palle di fuoco riflettono i fotogrammi delle immagini lei non è affatto colpita dalle fiamme o dai lampi. . .
Un album in cui si attenuano le lunghe parti strumentali per dare maggior risalto ai testi scritti da Roger Waters tutti imperniati sul tema filosofico degli aspetti che sfuggono al controllo razionale dell'animo umano e ne costituiscono perciò il "lato buio".
In quell’ album il conflitto interiore, il rapporto con il denaro, il trascorrere del tempo, la morte, la relazione conflittuale con l'altro e l’alienazione mentale inspirato in parte dal crollo psichico sofferto da Sid Barrett compositore e paroliere del gruppo fino alla sua uscita nel 1968.
Con i Fioroscuro, impeccabili nella riproposizione di alcuni dei tanti brani di maggior successo del gruppo, un tuffo nel passato per riascoltare testi e musica che sono diventati pietre miliari della storia del rock, degli ever green appunto con temi sempre attuali che coinvolgono oggi come allora tutto il genere umano.





Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2023 alle 08:30 sul giornale del 05 agosto 2023 - 346 letture



qrcode