x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Fermo: l’8 luglio non si dorme! Un ricco programma per “Artificium”, la notte bianca immersa nella cultura

3' di lettura
1662

da Silvia Cotechini


La notte bianca è cultura, turismo, commercio, ma soprattutto divertimento. Musei e negozi aperti fino a tarda notte.

Mancano solo due giorni alla notte bianca, in programma sabato 8 luglio dalle ore 18 fino a tarda notte. Ad affiancare l’amministrazione comunale, il FAI, la Biblioteca, il Conservatorio e, ovviamente, i musei.

Il nome scelto per la notte bianca 2023 è “Artificium”, una parola che indica una particolare abilità nel fare arte ma che può essere intesa anche come un processo che rende qualcosa più bello. “La notte bianca serve a mettere insieme tutto ciò che c’è di bello in questa città – spiega l’assessore Micol Lanzidei – In una sola notte è possibile valorizzare la città unendo musica, cultura e arte”.

I musei saranno accessibili gratuitamente fino alla mezzanotte, e all’interno dei luoghi più artistici della città si alterneranno i concerti del Conservatorio Pergolesi. In ogni location si potrà ascoltare uno strumento diverso: il flauto nella Sala del Mappamondo, il clarinetto e la chitarra nelle Cisterne Romane, il pianoforte alla Sala dei Ritratti, il sax alla Loggetta della Biblioteca e l’arpa nella Pinacoteca Civica. “Il conservatorio è sempre a disposizione, siamo fieri dei nostri ragazzi che, oltre all’impegno scolastico, dedicano il loro tempo allo studio della musica” dice il Maestro Luca Marziali.

La musica riempirà anche Piazza del Popolo. Già dalle 20.30 si inizia con il DJ e la Sand Art, poi alle 21.30 Light Parade, alle 22 un concerto tributo a Fabrizio De Andrè “Amico Fragile”, e alle 23.30 colpo di scena con le fontane danzanti. Piazzale Azzolino diventerà il posto preferito dei bambini con l’animazione dalle ore 18.30 e da mezzanotte invece ci si scatenerà con la musica di 90MILA. Al Cortile Palazzo Azzolino, invece, body painting artistico con Lucia Postacchini. Ancora musica alla Chiesa di San Filippo con “Marta Del Papa trio”, alle 19 e alle 21.

Per le visite guidate, invece, ci pensa il FAI. Annuncia la professoressa Maria Rita Salerno che dalle 18 alle 20 sarà possibile usufruire delle visite guidate gratuite a Palazzo dei Priori con le guide Massimo Temperini e Emanuela Vitali, poi in notturna, dalle 21 alle 24 alle Cisterne Romane con Benedetta Zaza, e alla Sala del Mappamondo con Daniela Del Bigio. “Il FAI è sempre pronto ad accogliere l’invito del comune” dice la prof. Salerno. Aperta per l’occasione anche la loggetta della biblioteca, anche sede di performance musicali, grazie alla disponibilità della direttrice Maria Chiara Leonori che sarà affiancata dai ragazzi del servizio civile volontario.

“Una serata così ricca e bella non è facile da organizzare – dice l’assessore al turismo Annalisa Cerretani – Riusciamo ad offrire un evento di questa portata grazie al lavoro di squadra. Con la notte bianca vogliamo esaltare ancora di più la ricchezza turistica della città di Fermo”. Un evento speciale per i turisti ma anche per i cittadini e i commercianti. Come annuncia il vicesindaco Mauro Torresi i negozi rimarranno aperti fino a tarda notte: “Approfittiamo dell’evento per dare visibilità e per sostenere le attività commerciali del centro storico”.

L’8 luglio non si dorme, ma si vive la città con i 5 sensi. Info e prenotazioni 0734 217140, mail: museidifermo@comune.fermo.it


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2023 alle 14:44 sul giornale del 07 luglio 2023 - 1662 letture






qrcode