x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Erasmus + KA2: il festival delle tradizioni per l'IISS Carlo Urbani si conclude in Croazia

3' di lettura
108

Dopo l’accoglienza in Italia dei 5 Paesi partners del progetto Erasmus + KA2 “Festival of Tradition”, una delegazione dell’Istituto “Carlo Urbani” ha partecipato, dal 24 al 29 aprile 2023, all’ultima fase di mobilità studenti dell’iniziativa che conclude un ciclo biennale di percorsi itineranti divulgativi delle tipicità regionali delle rispettive Nazioni.

8 studenti e 4 docenti delle classi quinte della Sezione Alberghiera di Porto S. Elpidio e S. Elpidio a Mare, attraverso un viaggio impegnativo e coinvolgente, sono stati i protagonisti dell’itinerario preparato dall’Istituto superiore di Pola per i partners italiani, tedeschi, romeni, sloveni e cechi, per accoglierli nella città in cui il progetto era nato nell’autunno 2021 ed accompagnarli alla scoperta dei territori croati e delle loro peculiarità. La prima giornata di visita ha consentito al gruppo di conoscere a fondo la penisola istriana, dal Museo etnografico dell'Istria di Pisino, comprensivo dei costumi tradizionali, al laboratorio di tessitura, alla città fortificata di Montona, alla galleria d'arte ospitata nel Palazzo comunale e ai monumenti del centro storico racchiusi nelle caratteristiche mura medievali. Il giorno successivo ha visto un crescendo di emozioni per tutti i partecipanti: la mattinata è iniziata con la conoscenza della città di Pola, a partire dalle attività laboratoriali svolte presso la Scuola di arti applicate e design, per poi estendere la visita all'Anfiteatro romano, ai tunnel sotterranei Zerostrasse, costruiti durante la prima guerra mondiale come riparo dagli attacchi aerei, alla fortezza Kaštel e al Museo Storico e Marittimo, mentre il pomeriggio è stato dedicato alla scoperta della città di Rovigno, una delle destinazioni turistiche più popolari in Istria, con visita all'Ecomuseo Batana, ricco di tradizione, storia e cultura locali. È, stato poi il giovedì 27 aprile il giorno “clou” del Festival delle tradizioni, in quanto momento rappresentativo per eccellenza del patrimonio culturale dei 6 Paesi partner, in cui gli studenti hanno vissuto in prima persona l’esperienza gratificante del rappresentare una Nazione all’estero e l’importanza di tramandare le proprie radici in un evento aperto al pubblico e condiviso con gli altri studenti e docenti del progetto. Nella mattinata, infatti, gli stand si sono animati con presentazioni e materiali promozionali dei gruppi internazionali: per la regione Marche sono stati presentati prodotti tradizionali quali il ciauscolo, i maritozzi, i funghetti di Offida, i cantucci e i confetti. Il pomeriggio di questo ultimo giorno del Festival è stato ben speso in una visita a Verudela (sobborgo turistico di Pola) e all’Acquario di Pola: altrettanto gradita è stata l’organizzazione della serata conclusiva del progetto, con musica e animazione plurilingue, in un evento destinato a rimanere nel tempo nella memoria di tutti i partecipanti. La proficua collaborazione tra la Camera del Commercio della Boemia e la Dirigenza dell’Istituto “Carlo Urbani”, prof.ssa Laura D’Ignazi, alla luce dei positivi riscontri emersi da questo ciclo di esperienze di scambio e mobilità transnazionali, non può che auspicare la creazione di nuove occasioni di crescita interculturale. Strategica, a tale scopo, si potrà rivelare una mirata implementazione di progetti europei finalizzati al successo formativo dell’intera comunità scolastica.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2023 alle 11:37 sul giornale del 25 maggio 2023 - 108 letture






qrcode