x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

P.S.Elpidio: L’attività fisica è un investimento nel convegno “Lo Sport: salute, benessere, educazione”

2' di lettura
80

di Danilo Monterubbianesi

fermo@vivere.it


“È sulle vostre spalle non soltanto fare lo sport, ma anche la cultura dello sport”. Nel pomeriggio di venerdì 5 maggio, il polo culturale “Beniamino Gigli” di Porto Sant’Elpidio ha ospitato la conferenza “Lo Sport: salute, benessere, educazione”, in cui ragazzi e docenti dell’IISS “Carlo Urbani” hanno trovato un momento di formazione unico sull’importanza dell’alimentazione, i benefici dell’attività fisica e le sue possibili complicazioni.

L’evento, che ha visto anche la collaborazione del Comune e della LILT, la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, ha ospitato tre relatori d’eccezione: il Dott. Renato Bisonni, primario di oncologia all’ospedale Murri di Fermo e colui che ha portato la LILT nella Provincia di Fermo; il Dott. Giovanni Beccarisi: specialista di ortopedia e traumatologia; la Dott.ssa Edy Virgili, biologa nutrizionista e docente presso le università di Catania, Torino e Ancona.

Il fumo, alcuni virus, come il papilloma, colle e vernici con cui si entra in contatto in alcuni tipi di lavoro, la sedentarietà e un’alimentazione squilibrata sono tutti fattori di rischio che aumentano drasticamente la possibilità di sviluppare il cancro, come ha spiegato il Dott. Bisonni, rendendo quindi evidente il collegamento tra lo stile di vita e l’insorgenza di patologie gravi. “L’attività fisica è un investimento” dice, poiché ne giovano l’ambiente, la salute, e quindi anche le casse pubbliche, dato che dei cittadini in salute significano meno costi sanitari da sostenere.

“C’è una forte correlazione tra una buona dieta ed eccellenti prestazioni sportive”, ha detto la Dott.ssa Virgili, incentrando il suo intervento sui benefici di un’alimentazione sana, soprattutto negli atleti agonisti, rivolgendosi così in particolare agli studenti dell’indirizzo Scientifico Sportivo lì presenti. Nei pasti sono importanti le porzioni e le proporzioni, che vanno calibrate ad personam da un esperto, a seconda del sesso, dell'età e delle attività che si svolgono: frutta e verdura sono le regine della tavola, a cui vanno affiancate, alternate, le proteine animali e quelle vegetali provenienti dai legumi; sì agli zuccheri complessi provenienti dall’amido e dalle fibre, ottime per la regolarità intestinale, mentre da ridurre zuccheri semplici e alimenti altamente processati e non freschi. Queste abitudini alimentari, che sembrano una banalità, non sono però scontate, dato l’aumento dei casi di obesità infantile, che dimostrano più che mai l’esigenza di queste occasioni di sensibilizzazione.

Ultimo ma non meno importante l’intervento del Dott. Beccarisi, che ha esordito, in tono provocatorio, con “lo sport fa male”, per poi far capire che “fa male in alcuni casi”, collegandosi all’importanza dell’alimentazione e dell’idratazione e illustrando nel dettaglio i vari tipi di lesioni articolari e muscolari, con relativi sintomi e rimedi, in una lezione che può avere risvolti pratici nella quotidianità (si spera il meno possibile).



Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2023 alle 10:47 sul giornale del 07 maggio 2023 - 80 letture






qrcode