x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Porto Sant’Elpidio: domenica si recupera il memorial Paolo Fratini

1' di lettura
964

di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it


La corsa inizialmente prevista per il 16 aprile era stata annullata a causa del maltempo.

Domenica 7 maggio dietro la regia del G.C. Mountain Bike presieduto da Sauro Mazzante si recupera il memorial Paolo Fratini.
La gara ciclistica che avrebbe dovuto svolgersi il 16 aprile era stata annullata a causa del maltempo.
La corsa in ricordo di Paolo Fratini, figura di spicco del ciclismo federale ed in particolare di quello marchigiano,
vale anche per l'assegnazione del trofeo PISTILLI LAB e di quello in ricordo di Giovanni Smerilli (membro del G.C. Mountain Bike scomparso lo scorso anno).
La competizione riservata alla categoria giovanissimi, ragazzi di età compresa tra i sette ed i dodici anni, vedrà ai nastri di partenza circa 180 iscritti provenienti da Marche, Umbria ed Abruzzo.
I partecipanti si misureranno in sei distinte competizioni su di un percorso interamente pianeggiante, che si svilupperà per 900 metri sul lungomare centro tra via Mameli, Largo Vittoria e Viale Trieste da ripetere più volte a seconda della categoria (G1-G2-G3-G4-G5-G6, M/F) come da regolamento federale.
Il ritrovo è fissato per le ore 13:30 in via Trieste di fronte allo chalet Guneson con il primo start previsto per le ore 15:00.
Si tratta di un appuntamento da non perdere dal punto di vista sportivo ed è motivo di grande soddisfazione per gli organizzatori poiché l'evento costituisce un grande momento di aggregazione e socializzazione.
I ringraziamenti del presidente Sauro Mazzante vanno ai suoi fedeli collaboratori Ciminari, Luciani, Bordoni, Stortini, Fuschi e Salvati, oltreché a Debora Massetti per le foto, a tutti gli sponsor che contribuiscono alla realizzazione della gara ed alle famiglie Fratini e Smerilli.
(Foto della passata edizione)


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2023 alle 11:23 sul giornale del 05 maggio 2023 - 964 letture






qrcode