x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Ale e Franz mantengono le aspettative: due ore di risate e applausi a scena aperta al Teatro Alaleona di Montegiorgio

3' di lettura
642

di Marina Vita
fermo@vivere.it


La Commedia " Comincium" chiude la stagione di prosa, l'ultima per l'Amministrazione Ortenzi. A Montegiorgio nel mese di maggio si voterà per le Amministrative. Il Sindaco ringrazia tutti coloro che hanno permesso stagioni teatrali di così grande qualità.

Montegiorgio- Promessa mantenuta, Ale e Franz hanno tenuto incollato alla sedia il numerosissimo pubblico accorso all’Alaleona di Montegiorgio ( circa 400 persone) per godersi il loro spettacolo comico “ Comincium”. Due ore filate di risate, un ritmo serrato di battute esilaranti per dipanare una storia da teatro dell’assurdo, imbastita su un preciso canovaccio che i due navigati comici arricchiscono con quella capacità di improvvisazione e quella gestualità espressiva che li caratterizza e che a volte dice più delle parole. E allora applausi continui a scena aperta per Ale e Franz che hanno tenuto magistralmente un palco, dalla scenografia minimalista, riempiendolo con quella precisa personalità comica che sin da Zelig li ha imposti al grande pubblico. Palco diviso per la prima volta anche con due attrici, Rossana Carretto e Raffaella Spinara, assolutamente alla loro altezza.

“Comincium” è stato l’ultimo appuntamento della stagione di prosa 2023 , tutta di grande livello e molto partecipata dal pubblico, voluta dall’Amministrazione comunale e curata in particolare dall’assessore alla Cultura Michela Vita unitamente al Direttore artistico Gianluca Balestra.

La serata era speciale anche perché l’ultima del mandato dell’Amministrazione in carica, in quanto a maggio ci saranno le elezioni per il rinnovo delle cariche. Il Sindaco Michele Ortenzi ha eccezionalmente preso la parola a inizio spettacolo per ringraziare, non celando un velo di tristezza: “Sono stati 5 anni pieni di soddisfazione, ma difficilissimi per la pandemia che mai avremmo pensato di dover affrontare. Il Teatro ci è mancato tantissimo e quest’anno tornare a frequentarlo senza limitazioni è stato bellissimo per tutti noi. Se un comune piccolo come il nostro può organizzare una stagione teatrale di questa qualità vanno ringraziati il personale comunale, il direttore artistico e tutti i nostri partners, sia istituzionali che privati. Mi riferisco alla Fondazione della Carife e alla Regione Marche che quest’anno ci è stata particolarmente vicino e a tutte le aziende che ci sostengono da tantissimi anni. Senza il loro supporto nulla di tutto questo sarebbe stato possibile. Il grazie più grande va tuttavia al pubblico che ci ha sempre premiato con la sua numerosa presenza”.

Ma, se la stagione musicale e quella di prosa sono già in archivio con successo, il mese di marzo riserva ancora un paio di appuntamenti da non perdere al Teatro Alaleona, prima che da aprile chiuda i battenti per un periodo durante il quale sarà interessato da un intervento di efficientamento energetico. Il primo è quello di domenica 19 marzo alle 17,15 con “ La favolosa storia del Guerin Meschino”, nell’ambito della stagione per ragazzi e famiglia. L’altro è quello con l’attesissimo “ Montejorgio Cacionà”, identitario spettacolo di folklore locale, che andrà in scena per tre giorni consecutivi il 24 e 25 alle 21,15, e il 26 marzo alle ore 17.00. La prevendita dei biglietti iniziata già la settimana scorsa, andrà avanti anche sabato 18 e domenica 19 marzo nella sede dell’Associazione in Corso Italia a Montegiorgio, con orari di apertura 9,30-12,30 e 18,00-20,00. Si prevede il sold out in tutte le rappresentazioni.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2023 alle 20:03 sul giornale del 18 marzo 2023 - 642 letture






qrcode