Montegranaro: La Sutor non si ferma più: Todi si arrende ad un super Rupil

4' di lettura 05/02/2023 - Sutor Montegranaro – E3Energy Todi 70 - 57

Sutor Montegranaro: Verdecchia ne, Falzon 11, Facciolà 8, Migliorelli 4, Merlini 4, Barbante, Mariani ne, Mentonelli 7, Mandozzi, Malvestiti ne, Rupil 26, Lupetti 10. All: Patrizio.

E3Energy Todi: Bergamo 14, Biscarini, Chinea, Cipriani 4, Karapetrovic 10, Onwudiwe 5, Polekauskas 15, Scoccianti, Simoni 10. All: Olivieri

Parziali: 16-17, 39-30, 54-47

Fa 4 su 4 nel 2023 la Sutor Montegranaro che alla Bombonera batte l'E3Energy Todi per 70-57. Ottimo inizio degli umbri ma i ragazzi di coach Patrizio sono stati bravi a trovare le soluzioni per battere la difesa avversaria e a difendere sulla loro fisicità. Dopo il +9 Sutor al termine del primo tempo, i veregrensi hanno anche trovato il +16 per poi farsi raggiungere dai bianconeri al termine del terzo quarto. Nell'ultimo periodo i gialloblu hanno difeso bene sugli ospiti che hanno provato a rientrare e con la tripla di Falzon a pochi secondi dalla fine hanno messo il punto esclamativo sul match. Superba partita di Rupil che in difesa ha spadroneggiato e in attacco è stato devastante mettendo a segno 26 punti. Buona anche la partita di capitan Lupetti, decisivo con le sue giocate e i suoi 10 punti, utili per far esaltare la Bombonera.

LA CRONACA

Parziale di 5-0 iniziale per Todi, con la Sutor che si sblocca con i liberi di Falzon ma fa fatica a penetrare nella difesa molto chiusa degli umbri. Bianconeri che allungano sul 12-6 a metà primo quarto ma i locali, grazie a Rupil (ottimo in attacco e decisivo in difesa) e a Merlini riescono a riprenderla e il primo parziale termina con Todi avanti di un solo punto, 16-17.

Primi due minuti del secondo quarto targati Polekauskas, il lituano dalla mano calda che permette agli umbri di staccarsi nel punteggio. La Sutor si affida al suo numero 25 Rupil (in doppia cifra dopo 14 minuti), l'unico a complicare la vita agli ospiti. La bomba di Lupetti a 5:49 fa esplodere la Bombonera e fa indispettire coach Olivieri che chiama immediatamente il time-out sul punteggio di 23-25. Sutor che rientra in campo molto aggressiva e capovolge il punteggio portandosi sul 29-27 con un azione in contropiede conclusa da Facciolà. A quel punto inizia il Lupetti show: 5 punti consecutivi e veregrensi che vanno sul 34-27. Primo tempo che si chiude con la tripla di Mentonelli che mandano le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 39-30.

Imprendibile Rupil all'inizio del periodo, con i gialloblu che rientrano bene in campo portandosi sul 50-34 costringendo il coach degli ospiti a chiamare time out a 5.53. Uno stop salutare per gli umbri che ritrovano il bandolo della matassa e sorprendono i sutorini con tre contropiedi, restando attaccati al match. Si segna poco da una parte e dell'altra negli ultimi minuti, con le squadre stanche a causa del ritmo infernale della partita che vive di folate continue. Ci crede però Todi e con un tiro allo scadere di Simoni si riporta a -7 (54-47).

Il secondo fallo antisportivo della partita di Onwudiwe lo costringe a lasciare il campo e manda dalla linea della carità Rupil che fa 2/2 e porta la Sutor sul +10 a 7.09. Mattatore del match l'argentino che recupera una quantità incredibile di palloni in difesa e in attacco è immarcabile.

Il tecnico fischiato a Facciolà a 3.22 ridà speranza a Todi che si riporta a -7 (63-56) e fa scattare la spia dell'allarme in casa gialloblu che non può rilassarsi nemmeno per un secondo.

Bomba di Felzon a pochi secondi dalla fine chiude definitivamente la partita e si riscatta dopo un match non esaltante ma comunque chiuso a 11 punti. Il risultato finale recita Sutor 70 Todi 57.


«Sono molto contento del lavoro in settimana e di quello che abbiamo prodotto in campo. Questo è sintomo della crescita di un gruppo a 360°. Abbiamo concesso 30 punti nel primo tempo e addirittura solo 27 nel secondo, avendo qualche difficoltà in attacco dovuta alla loro grande fisicità – commenta coach Patrizio a margine del match -. Siamo a quattro vittorie consecutive e questo può essere il più grosso nemico nostro perché può indurci a calare la guardia e non possiamo permettercelo».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2023 alle 10:15 sul giornale del 06 febbraio 2023 - 118 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dQXf





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode