x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
comunicato stampa

Lido Tre Archi: sgomberate alcune abitazioni occupate abusivamente

3' di lettura
592

Nella mattinata odierna le Forze di polizia, in collaborazione con il Comune di Fermo, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, l’Azienda Sanitaria Territoriale –AST di Fermo e la Croce Azzurra San Giorgio Soccorso hanno portato a termine una vasta operazione che ha consentito lo sgombero di alcune abitazioni del quartiere “Lido Tre Archi” occupate abusivamente.

Da riscontri effettuati è emerso che in esse alloggiavano persone dedite allo spaccio di stupefacenti e reati contro il patrimonio. Sono stati anche posti a disposizione del Servizio Veterinario alcuni cani di grossa taglia a seguito di ripetute denunce per aggressione. Le perquisizioni, su delega dell’Autorità Giudiziaria, hanno interessato, inoltre, un appartamento nel Comune di Ripatransone (AP) ed attualmente le posizioni dei fermati vengono attentamente vagliate.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Prefetto di Fermo Michele Rocchegiani, è frutto di una attenta pianificazione svoltasi in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che nel corso di più riunioni, in cui, da ultimo, anche alla presenza del Sig. Procuratore della Repubblica di Fermo, si è messa a punto la più efficace sinergia tra tutte le componenti chiamate a collaborare con il coordinamento tecnico del Questore.

Da alcuni anni il quartiere di Lido Tre Archi è oggetto di mirati servizi di polizia, con l’impiego di pattuglie interforze, volti a prevenire il perpetrarsi di reati e contrastare azioni criminose la cui efficacia ha dato considerevoli riscontri in termini di risultati e percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Da parte della Prefettura, l’attenzione dedicata alle problematiche della comunità locale, costituita da circa il 40% di popolazione straniera, si è manifestata anche attraverso l’attuazione, dal novembre 2020 al luglio 2022, di un progetto a valere sui fondi europei FAMI denominato “ARCO- Azioni di Rafforzamento Comunitario a Lido Tre Archi” con capofila la stessa Prefettura in partenariato con Ambito Territoriale Sociale XIX, On The Road-Società Cooperativa sociale, NuovaRicercaAgenziaRes Società Cooperativa sociale Onlus, Bet Onlus.

Tra le attività programmate, volte a rafforzare le competenze degli operatori del territorio, comprese le Forze di polizia, al fine di individuare delle modalità di intervento condivise su tematiche quali, ad esempio, violenza domestica, persone senza fissa dimora e situazioni di disagio e marginalità giovanile, è stato attivato uno sportello di segretariato sociale e mediazione con servizi di prossimità finalizzati al supporto psicologico, legale e orientamento al lavoro, che ha preso in carico circa trecento persone.

I risultati ottenuti hanno indotto a non disperdere l’aspettativa creata nell’utenza sulla continuità del supporto da parte dell’equipe multidisciplinare operativa presso lo sportello oltre alla rete di partenariato pubblico-privato consolidatasi nel corso del progetto.

Pertanto la Prefettura ha colto l’occasione dell’ultima finestra disponibile per la programmazione FAMI 2014-2020 per presentare, quale capofila, la domanda di ammissione al finanziamento di un nuovo progetto denominato A.G.I R. E. di comunità (Azioni di Gestione di Interventi di Riqualificazione ed Empowerment di comunità) pubblicando un avviso di coprogettazione al quale hanno aderito, in qualità di partner, gli stessi enti del progetto ARCO oltre alla Fondazione Caritas in Veritate. L’adesione da parte del Comune di Fermo, capofila dell’Ambito Sociale Territoriale XIX in qualità di partner, risulta particolarmente significativa ed avvalora l’impegno profuso per la riqualificazione del quartiere.

Qualora finanziato, il nuovo progetto consentirà di offrire un adeguato supporto a tutte le marginalità che saranno intercettate, contribuendo ad operare una trasformazione della percezione di Lido Tre Archi da luogo caratterizzato da criticità ad ambiente accogliente ed integrato.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2023 alle 13:32 sul giornale del 04 febbraio 2023 - 592 letture






qrcode