x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Montottone: "La pietra d'inciampo in memoria di mio padre Mario sarà posata l'otto Dicembre"

2' di lettura
788

da Barbara Palombi 
redazione@viverefermo.it


L'otto Dicembre sarà una giornata importante per il maestro Rossano Corradetti che, alle 11.30, farà apporre una Pietra d'inciampo sulla porta di casa di suo padre Mario.

Le pietre d'inciampo sono state create e realizzate dall'artista tedesco Gunter Demning in memoria delle vittime del nazismo e dei cittadini deportati nei campi di concentramento. La prima è stata realizzata nel 1992 e depositata a Colonia e ad oggi ne sono state collocate più di settantuno mila in Europa. Una piccola targa d'ottone in cui sono incisi il nome della persona, la sua data di nascita, il luogo e la data in cui è stato deportato e l'anno della scomparsa, se noto. L'espressione pietre d'inciampo è stata ripresa dalla Bibbia e racchiude un significato importante. “Sono molto felice di aver ricevuto la pietra - spiega il Maestro Corradetti - ho conosciuto Deming a Torino e gli avevo parlato della storia di mio padre e dell'importanza che per me ha la sua creazione. E' stato gentile e puntuale nella consegna e l'ho acquistata a mie spese per celebrare la memoria di mio padre, internato militare italiano che, dopo l'8 settembre 1943, si è rifiutato di combattere accanto alla Wehrmacht, è stato fatto prigioniero dalla Luftwaffe a Larissa, in Grecia. E' stato deportato in vari campi di concentramento nazisti in Germania, tra cui Sandbostel X/B e Wietzendorf X/B/Z, con il numero di matricola n.192792 fino al Settembre del 1945. Da diversi anni ho intrapreso un lungo viaggio alla ricerca della verità e della giustizia non solo per mio padre, ma per tutte le vittime del regime nazista, ho inviato al Senato, la richiesta per l'istituzione della giornata in memoria degli internati militari e politici italiani, nel giorno 20 Settembre. Istituire questa giornata commemorativa è un atto di civiltà verso le vittime e i loro familiari. Questa pietra sarà posata per non dimenticare e invito i cittadini a partecipare”. La cerimonia si svolgerà a Montottone alle 11.30 davanti all'abitazione di Mario Corradetti e vi prenderà parte il sindaco Gianni Carelli, le autorità civili e militari, il presidente dell' associazione Anpi e i membri dell'associazione Ancri.





Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2022 alle 06:20 sul giornale del 08 dicembre 2022 - 788 letture






qrcode