x

SEI IN > VIVERE FERMO > NECROLOGIO
articolo

Porto Sant’Elpidio dice addio a Mauro De Angelis

2' di lettura
1794

di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it


Oggi, 6 dicembre, è venuto a mancare Mauro De Angelis, fondatore e amministratore delegato di Ecoelpidiense e Idropompe.

Si è spento a 75 anni dopo una lotta contro una breve e violenta malattia, ma fino all’ultimo è rimasto attaccato alla vita, una vita che per lui significava tante cose: famiglia, lavoro, volontariato. Una persona che molti conoscevano per il suo modo di far ridere e di scherzare.

Nel ricordo del figlio la sua storia: l’imprenditore è partito da una piccola azienda di costruzione e gestione di impianti di depurazione all’età di 24 anni. “Avevo una cassetta degli attrezzi e tante idee” ricordava sempre. Da quel giorno ha costruito una realtà imprenditoriale con più di cento dipendenti, espandendo le sue attività anche fuori provincia. Al suo fianco, da sempre, la moglie Rita con cui ha costruito una grande famiglia. I figli Andrea, Francesco Alessandro e Federica. Ha saputo coinvolgerli, senza mai frenare le caratteristiche di ognuno, nelle aziende di famiglia.

Il suo legame forte con il territorio lo ha visto impegnato anche in politica. Consigliere comunale a Fermo per due mandati, aveva nel centro sociale Lido-San Michele un punto di riferimento. “Perché questo era Mauro De Angelis, un capitano d’impresa che non si è mai allontanato dalle sue origini” ricordano i famigliari.

Dopo il ricovero nel reparto di Medicina dell’ospedale Murri di Fermo, negli ultimi giorni è stato trasferito a casa, circondato dall’affetto dei suoi cari, in testa la sorella Maura. “Se ne è andato troppo presto, aveva tante idee. Ogni giorno, nonostante il dolore per la malattia, continuava a spiegarcele. Non chiedeva tanto, solo qualche altro anno. Ma il male ha vinto. Quel che è certo – commentano i figli – è che il suo esempio sarà la nostra forza e guida. Ci ha insegnato tanto, ci avrebbe dovuto insegnare ancora di più. Ma ci impegneremo per renderlo orgoglioso, come lui lo è stato per tutti noi ogni giorno”.

Il Sindaco Nazareno Franchellucci lo ricorda come “un grande uomo e un grande imprenditore, determinato e preciso, una persona che faceva sorridere”. Aggiungendo un ricordo personale dice: “oggi più che mai vorrei raccontare di un Mauro De Angelis che, nelle tante occasioni che avevamo modo di condividere insieme, cercava sempre di migliorarsi e fare un passo avanti, dimostrando che le sue azioni erano uniche e speciali. Penso che mancherà a tutti, dalla sua famiglia a tutti i suoi collaboratori, fino alla comunità fermana intera”.

I funerali sono in programma domani, mercoledì, alle ore 15 nella chiesa San Norberto di Lido di Fermo.



Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2022 alle 13:19 sul giornale del 07 dicembre 2022 - 1794 letture






qrcode