x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Porto San Giorgio: presentata a Villa Bonaparte la collezione 2023 di Emiliano Bengasi

3' di lettura
1390

da Roberta Ripa

fermo@vivere.it


Nella suggestiva location di Villa Bonaparte, lo stilista fermano ha presentato la collezione sposa, sposo e cerimonia 2023, ispirata quest’anno al “Lago dei cigni” di Čajkovskij. Alla sfilata-evento hanno preso parte oltre cento future coppie di sposi e moltissimi operatori del settore wedding.

Anche quest’anno, Villa Bonaparte è stata la location scelta per ospitare uno degli eventi più glamour della moda wedding nel fermano. I look bridal e cerimonia sono stati infatti i protagonisti della sfilata-evento che si è tenuta domenica 27 novembre a Villa Bonaparte, organizzata dallo stilista fermano Emiliano Bengasi per presentare ufficialmente la sua nuova collezione 2023. All’evento hanno preso parte oltre cento coppie di futuri sposi, ma anche numerosi selezionati ospiti, appassionati di moda o insider del settore, che non volevano mancare all’evento.

Le collezioni di Bengasi traggono ogni anno ispirazione da un tema diverso. E se lo scorso anno a fare da musa allo stilista era stata Cenerentola, quest’anno la scelta è ricaduta su “Il lago dei cigni”, il celebre balletto di Čajkovskij ispirato a fiabe della tradizione popolare. È dunque ancora una volta una favola romantica, quella di Odette, trasformata in un magnifico cigno bianco da un sortilegio che solo l’amore del principe Siegfried potrà rompere, a ispirare i sontuosi abiti della collezione 2023. Una collezione da cui emerge senza dubbio l’aspetto romantico e fiabesco degli abiti, preziosi e dai volumi importanti, in linea con lo stile che ha reso celebre l’atelier fermano in tutta Italia. Per la sposa, in particolare, oltre agli ampi e preziosi abiti dallo stile principesco, lo stilista propone anche sontuose e avvolgenti sirene, ideali per la sposa che vuole sentirsi importante anche in un abito più lineare, e una linea bon ton, con abiti dalle linee pulite e sofisticate. Non manca nemmeno un tocco di colore: oltre al bianco che naturalmente è il colore d’elezione per la sposa, sono presenti sapienti tocchi di colore, di rosso e di nero, in particolare, a ricordare il conflitto tra cigno bianco e cigno nero, tra bene e male. Fiabesca e romantica è anche la proposta sposo e cerimonia uomo/donna, con preziose creazioni realizzate utilizzando tessuti e pizzi pregiati.

“Ogni anno provo sempre una grandissima emozione nel presentare le mie creazioni”, ha dichiarato lo stilista alla fine dell’evento, salutando il pubblico; “un enorme ringraziamento va a mia madre Dina, senza la cui passione e dedizione tutto questo non sarebbe mai esistito, e naturalmente al mio staff, per il super lavoro svolto ogni giorno, ma anche ai partner che hanno collaborato oggi e a tutti voi presenti”.

La sfilata-evento ha visto la partecipazione di numerosi partner del settore, che hanno collaborato attivamente al fashion show: da Top Catering, che ha curato l’aperitivo di benvenuto degli ospiti, a Ferracuti Shoes che ha fornito le calzature alle modelle, e poi Crevida Wedding Film e Tiziana Recchi Fotografia per video e foto, Parrucchieria Joicos, Estetica Alessia Renzi, Sofia del Brutto Make up Artist per trucco e parrucco delle modelle, fino a 360 Gradi Eventi, Crocedivia accessori, Elite Rent, e Jessica Tidei che ha condotto l’evento. Presenti anche i ballerini del balletto delle Marche che si sono esibiti interpretando il conflitto tra cigno bianco e cigno nero.


[Foto di Tiziana Recchi]






Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2022 alle 18:52 sul giornale del 02 dicembre 2022 - 1390 letture






qrcode