x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Calcinaro: «Finalmente via all'appalto della rotonda lungo la SS16 a San Tommaso!»

3' di lettura
682

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


FERMO - Il sindaco di Fermo annuncia il via alla gara dei lavori per la realizzazione della rotatoria lungo la SS 16 al centro di San Tommaso (vicinissimo all'ingresso di Lido Tre Archi), incrocio spesso sede di ingorghi e file nelle ore di punta per la vicina zona artigianale di San Marco alle Paludi e il casello A14 e a volte anche di incidenti.

«Era un impegno, importante, assunto per la Città e in Provincia quando, con Michele Ortenzi (neo presidente della Provincia di Fermo, ndr), siamo entrati pochi mesi fa: velocizzare il procedimento. E ieri, finalmente, è partita la gara di appalto per la rotonda al centro della località di San Tommaso di Canterbury! Un grande ringraziamento alla struttura della Provincia di Fermo per questa decisiva accelerazione con il supporto costante dei colleghi consiglieri. Vi terrò informati, come per la rotonda di Molini Girola e quella lungo la S.S. 16 a Marina Palmense, tutte attese da decenni e ora realtà!» queste la parole del Sindaco in un post su Facebook di oggi.

Si tratta della fase esecutiva di un progetto avviato quasi tre anni fa quando presidente della provincia di Fermo era Moira Canigola: "..e l'intersezione tra la S.P. 224 "Paludi" e la S.S. 16 "Adriatica" , cosiddetta rotatoria San Tommaso, per un importo di € 800.000,00, tutti inseriti nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2020-2022…".

Come si legge dall'articolo linkato, la prima bozza di convenzione tra Regione Marche e Comune di Fermo risale all'aprile 2020, tanto per far capire i tempi biblici e la lentezza per la realizzazione anche di un'opera pubblica tutto sommato semplice come una rotatoria stradale.

L'incrocio interessato si trova al centro della località denominata San Tommaso di Canterbury e vede convergere la Strada statale n°16 “Adriatica” con la Strada provinciale “Paludi” dove si trova la omonima zona artigianale-commerciale che nelle ore di punta crea un notevole traffico automobilistico (vedi foto in basso). Nelle immediate vicinanze i quartieri litoranei fermani di Lido Tre Archi, Lido San Tommaso e poco più a sud Casabianca, molto affollati nei mesi estivi.

Ora, tra i tempi prevedibili per l'espletamento della gara, l'apertura delle buste e la consegna dei lavori, la conseguente apertura del cantiere, l'esecuzione dei lavori e il loro completamento, con tutti i problemi e le incognite che spesso ci sono (vedi rotonda lungo la SS 16 a Marina Palmense oppure il ponte ciclopedonale tra Porto S. Giorgio e Santa Maria a Mare…), c'è da pensare che l'attuale sindaco Calcinaro, il cui mandato a Palazzo Euffreducci scadrà nella primavera del 2025, farà appena in tempo ad inaugurarla.

In ogni caso una ottima notizia non solo per la città di Fermo ma per tutta la provincia perché andrà a snellire e rendere più sicura la circolazione stradale in un punto nevralgico in quello che è diventato da diversi anni l'ingresso principale alla città di Fermo dopo l'apertura del casello autostradale a nord del capoluogo in località Faleriense.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2021/01/22/rotatoria-san-tommasosan-marco-alle-paludi-cesetti-anas-adotti-i-provvedimenti-di-sua-competenza/889626/

https://www.viverefermo.it/2020/04/29/approvata-la-convenzione-per-la-rotatoria-di-san-tommaso/785694/

https://www.viverefermo.it/2020/01/31/il-sindaco-calcinaro-uno-snodo-importante-per-la-citt-insieme-a-quelli-di-marina-palmense-e-san-tommaso/766717/





Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2022 alle 15:39 sul giornale del 27 novembre 2022 - 682 letture


Paolo Bartolomei




qrcode