Porto Sant'Elpidio: al via il progetto di educazione stradale 2022/2023

3' di lettura 23/11/2022 - All’interno del Progetto Città Sostenibili Amiche dell’infanzia e dell’adolescenza, tra le cui finalità ci sono la diffusione delle esperienze di cittadinanza attiva, quelle della mobilità sostenibile e il consentire ai minori di riappropriarsi degli spazi pubblici in sicurezza e autonomia, Il Comune di Porto Sant’Elpidio (capofila del progetto) propone, agli Istituti Comprensivi del Territorio, di attivare un Corso di Educazione Stradale per tutte le classi quinte delle Scuole Primarie.

Il progetto si pone come obiettivi quelli di:

· permettere ai bambini di riappropriarsi dei loro spazi, anche con la consapevolezza delle regole che governano tali spazi e dei doveri e diritti che hanno come pedoni;

· Perseguire lo sviluppo, nei ragazzi, delle capacità di mettere in atto comportamenti corretti e responsabili in materia di sicurezza stradale;

· Prendere coscienza della necessità e importanza delle norme volte a regolare la vita associata con particolare riferimento a quelle inerenti la strada;

· Sviluppare l’autonomia personale e il correlato senso di responsabilità;

· Sviluppare nei ragazzi un crescente rispetto per la vita degli altri e la propria.

Questa mattina si è tenuto l’incontro propedeutico per far partire il progetto e alla riunione erano presenti il Comandante Polizia Locale Luigi Gattafoni, l’Assessore Emanuela Ferracuti, Michela Tassotti Psicologa e coordinatrice del progetto città sostenibili amiche dei bambini e degli adolescenti, Gloria Lanciotti referente ISC Montalcini, Maria Teresa Peracin ISC Rodari Marconi, Agente Paola Morrone che seguirà il progetto.

“Uno degli aspetti più importanti per essere cittadini attivi – afferma il Sindaco Nazareno Franchellucci - è quello legato alla circolazione stradale, il progetto vuole aiutare gli alunni e le alunne ad imparare a riflettere sulla funzione delle regole, sui diritti e sui doveri del pedone e del ciclista e la principale segnaletica stradale, costruendo un percorso educativo che insegni agli alunni a vivere la strada in modo più accorto, sicuro e responsabile. La proposta educativa verte sulla presa di coscienza della necessità di rispettare le norme della vita associativa e quelle che regolano i comportamenti della collettività su strada; sullo sviluppo del senso di responsabilità del singolo, finalizzato all’acquisizione di un maggior senso civico.”

“L’Educazione alla sicurezza stradale nelle scuole – spiega l’Assessore Emanuela Ferracuti, rientra a pieno titolo nell’educazione civica e impartisce le conoscenze basilari per gli alunni che oggi sono pedoni e ciclisti e un domani saranno automobilisti. Il Progetto mira a fornire agli alunni delle Classi Quinte delle Scuole Primarie le necessarie conoscenze delle norme giuridiche concernenti la sicurezza stradale, per promuovere in loro una maggiore autonomia nel potersi muovere nel territorio Comunale e una maggiore “coscienza stradale”. L’autonomia nei bambini è importante per una crescita armoniosa, felice, per farli sentire capaci e quindi sicuri. Anche in questo caso dare gli strumenti ai bambini per potersi muovere in autonomia e sicurezza all’interno del loro territorio rappresenta una risorsa importante per la loro crescita e per aumentare il loro senso di autoefficacia e di autostima.”

Il Comandante Gattafoni ha dichiarato: “Aderiamo con Piacere al Progetto di Educazione Stradale perché riteniamo che sia fondamentale educare le nuove generazioni alla cultura della legalità cominciando dalle dinamiche che coinvolgono maggiormente i bambini di questa età. La circolazione stradale di cui anche loro fanno parte come pedoni e ciclisti è il primo ambiente dettato da regole in cui si trovano a dover vivere.”

Il progetto prevede incontri con tutte Classe 5 della Scuola Primaria di ogni Isc.

Gli incontri saranno svolti da un funzionario della Polizia Municipale del Comune di Porto Sant’Elpidio, alla presenza dell’insegnate della classe.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2022 alle 13:48 sul giornale del 24 novembre 2022 - 158 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEt4





logoEV
logoEV