Porto San Giorgio: Raffaele Iommi e Giancarlo Splendiani mettono in mostra i propri talenti

2' di lettura 23/11/2022 - L’esposizione, dal titolo “Opere”, variegato complesso di lavori dei due noti maestri sangiorgesi, aprirà i battenti sabato 26 novembre, nel pomeriggio, alle ore 18 presso il Laboratorio d’arte “Sotto la collina” a Porto San Giorgio, in Via Cotechini, lungo la Strada fermana.

Mosaici, sculture, disegni, calcografie e xilografie, opere realizzate in digitale: un insieme descrittivo e lirico che verrà presentato al pubblico per inaugurare i locali del laboratorio, arredato in coerenza stilistica e proposto come fucina di future iniziative, quali letture, mostre, incontri culturali o musicali.

Le opere degli artisti saranno presentate e commentate da Maria Pamela Bulgini, docente di filosofia ed appassionata di critica d’arte, di entrambi collega nella loro carriera di insegnanti.

Diplomato presso l’Accademia delle belle Arti di Firenze, professore presso Licei artistici ed Istituti d’Arte, Giancarlo Splendiani è stato co-fondatore della Scuola d’arte monumentale di Managua, in Nicaragua, dove si è distinto anche per la sua abilità nella pittura di grandi dimensioni e di didatta, tenendo corsi di mosaico e pittura in Messico. Raffaele Iommi, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Macerata, per anni insegnante al Liceo artistico Licini è rinomato incisore, esperto pittore e ceramista, ed originale grafico: ha tenuto di recente una mostra personale di tutta la sua produzione grafica all’Accademia Stieglitz di San Pietroburgo. Particolarmente rivolto alla maniera nera e alle tecniche di grafica in tricromia ha insegnato in masterclass di prestigio distinguendosi nell’esercizio didattico. Apprezzati anche per le loro doti umane rappresentano un punto di riferimento in città per intellettuali, colleghi, amanti della cultura ed esperti del settore.

Ricominciano da una nuova stagione creativa, avviandosi verso una avventura aperta a molte prospettive e in dialogo con la realtà circostante, senza rinunciare al proprio bagaglio, anzi prospettandolo a giovani e meno giovani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2022 alle 18:38 sul giornale del 24 novembre 2022 - 520 letture

In questo articolo si parla di cultura, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEAH





logoEV
logoEV