x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

"Il Salotto della Fotografia": "Dal Letame Nascono I Fior", la prima mostra fotografica di Noemi Ripanucci

2' di lettura
502

da Barbara Palombi 
redazione@viverefermo.it


Sabato 15 e Domenica 16 Ottobre, a Grottazzolina, in Corso Vittorio Emanuele II, sarà possibile visitare la prima mostra personale della fotografa, Noemi Ripanucci.

Studentessa in Scienze della Comunicazione, nel 2021, ha vinto un contest fotografico, organizzato in occasione della celebrazione dell'otto Marzo, da parte dell’Assessorato e Commissione Pari Opportunità di Porto Sant’Elpidio.
"Il mio percorso in fotografia è iniziato da adolescente, attraverso una compatta- racconta Noemi- scattando foto di carattere, per lo più naturalistico, poi per i miei 18 anni mi hanno regalato una fotocamera reflex 600D con la quale scatto tutt’ora, ed ho poi appreso i concetti tecnici ed artistici da due corsi di fotografia teorici.
Per me la fotografia è uno stato d’animo, è il momento magico in cui l’uomo è presente a sé stesso in tutta la sua totalità, non pensa al prima o al dopo ma ad “essere” e creare qualcosa di irripetibile".
Noemi, ha partecipato nel 2018 e 2019 alla mostra d'arte Intanto, organizzata da Bibi Iacopini, a Fermo, presso l'ex mercato coperto ed ha realizzato diversi servizi fotografici sia per eventi a livello locale, sia per alcuni matrimoni.
“Amo raccontare delle storie attraverso le immagini, riprendendo le situazioni spontanee, credo che ogni storia nasca da una sequenza di idee, che prendono forma una dopo l’altra, fino ad arrivare ad una conclusione; la vera forza delle immagini sta nei sentimenti che suscitano, negli occhi di chi le osserva per la prima volta”.
La sua prima personale, intitolata “Dal Letame Nascono I Fior”, è un progetto fotografico nel quale, ambiente ed arte, vengono uniti attraverso una serie di immagini, in cui la fotografa, ha voluto raccontare un sentimento ed una una percezione di malessere in continuo divenire, mentre osservava l’ambiente circostante, colmo di rifiuti abbandonati. “Questo progetto è nato grazie ad una Domenica, vissuta in modo totalmente diverso-spiega Noemi- nel quale, assieme ad un gruppo di persone, abbiamo unito le forze per la raccolta dei rifiuti nelle strade di Grottazzolina, assieme alla Lega Ambiente di Fermo.
Il concept di questa mostra, è nato in seguito ad una piena presa di coscienza, che è importante diffondere per tutelare il nostro amato pianeta, attraverso l’amore ed il rispetto per i luoghi in cui viviamo.
Tutelare la Natura non può più essere una situazione secondaria ma, deve diventare di primaria importanza, non soltanto, per preservare la straordinaria bellezza ambientale ma, per tutelare noi stessi ed il nostro futuro”.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2022 alle 05:39 sul giornale del 15 ottobre 2022 - 502 letture






qrcode