x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
comunicato stampa

Grottazzolina: sabato 15 e domenica 16 ottobre al via le Giornate d’autunno del Fai

5' di lettura
1376

Continua la collaborazione tra il Comune e il Fai di Fermo dopo la campagna per “I luoghi del cuore” che ha riacceso i riflettori sulla chiesa di S. Maria a Piè di Costa e il progetto sui Piceni “Le antiche genti del Tenna”.

L’occasione di questa due giorni per accogliere visitatori e scoprire i tesori di Grottazzolina a 360 gradi: oltre alle classiche visite guidate con i mini Ciceroni della scuola secondaria di I grado di Grottazzolina e con guide esperte, ci saranno spazi espositivi ed aperture ad hoc anche di laboratori e botteghe, un incontro culturale speciale dedicato a Vincenzo Monaldi, le attività commerciali aperte, la castagnata la domenica con festa finale. Gli orari delle aperture dei beni sono: sabato dalle ore 14,30 alle 17,30; domenica ore 10 – 12.30 (escluse le chiese) e 14.30 – 17.30. Da segnalare anche per le aperture di domenica 16 ottobre l’importante servizio di interpretariato in lingua dei segni con l’Associazione Interpreti Lis.

Tra le aperture con visite guidate un’autentica chicca: la prima volta di palazzo Pupilli. Si tratta di un’abitazione storica ottocentesca, donata dall’erede Laura Pupilli al Comune e antica proprietà dello storico farmacista paesano Beniamino Pupilli: l’edificio su 4 piani mostra una ricchezza straordinaria con soffitti affrescati e a cassettoni, raccolte di libri e riviste, opere artistiche varie, laboratorio antica farmacia, grotte … Un gioiello testimone del tempo, con gli oggetti rimasti nella stessa posizione nella quale furono lasciati l’ultima volta che la casa fu abitata alcuni decenni fa. In questa prima occasione il bene è presentato dal prof. di storia Litantrace Giorgio, Vicesindaco ed Assessore alla Cultura, oltre che dai volontari; è accessibile solo per piccoli gruppi e viene riservato ad iscritti Fai come avviene per singole aperture in ogni città che aderisce all’iniziativa. In seguito ci saranno altre diverse occasioni di apertura e visita guidata per valorizzate il palazzo come luogo di cultura e di storia paesana.

Saranno poi visitabili con guide le chiese, da quella di S. Giovanni in piazza Umberto I con alcuni tesori legati alla storica festa patronale, allo scrigno di arte in stile baroccheggiante e in un tripudio di colori che è la chiesa del SS. Sacramento e Rosario, luogo da poco restaurato ed inserito nella campagna nazionale dell’8x1000 e con vari tesori nascosti da scoprire. Quindi l’edicola - chiesa di S. Maria a Piè di Costa, leggermente staccata dal centro, in strada del Trocchio, con i suoi pregiati affreschi del XV secolo e che sarà presentata dalla docente di storia dell’arte, prof.ssa Eleonora Palmoni.

Nel borgo storico di Grottazzolina si potrà poi seguire un apposito percorso e visitare l’antico Castello Azzolino con le sue cisterne medioevali, Piazza Licini e la terrazza panoramica; il quartiere Cozzana e la piazza; la mostra “Generazione di Piceni” (a Palazzo Benedetti, Piazza Umberto I) con la guida dell’archeologa Carla di Cintio e nuove varie ricostruzioni in archeologia sperimentale con anche un allestimento innovativo ed un incontro virtuale con la Dama Picena. Saranno quindi aperti sia la bottega storica, il negozio e laboratorio dell’antica Sartoria Buschi 1913 (con mostra documenti) sia il laboratorio artigianale Ceramiche Artistiche Mercuri in Parco della Rimembranza. Sempre in centro aperto anche un bene privato: la casa Massimino Pupilli che sarà visitabile il sabato con la guida del prof. di arte Domenico Pupilli, il quale aprirà anche il suo laboratorio – mostra artistica e di documenti storici paesani. Sempre in centro, corso Vittorio Emanuele II vicino a Palazzo Pupilli, è visitabile la mostra fotografica “Dal letame nascono i fior”, che unisce ambiente, arte e cittadinanza attiva, della fotografa grottese Noemi Ripanucci.

Da segnalare sabato 15 ottobre alle ore 18.00 l’apertura del Palazzo Comunale nella quale Sala Consiliare si terrà l’evento “Vincenzo Monaldi, maestro d’umanità”, un ricordo del primo Ministro della Sanità della Repubblica Italiana e del suo legame con Grottazzolina - con dono artistico al Comune. Interverranno: il Dott. Alberto Antognozzi, Sindaco di Grottazzolina; il Prof. Litantrace Giorgio, Vicesindaco ed Assessore alla Cultura; la prof.ssa Francesca Romana de Angelis e il dott. Massimo Fioretti, nipoti di Vincenzo Monaldi. I nipoti di Vincenzo Monaldi doneranno al Comune un busto in cera del nonno, opera di un importante artista - scultore, Gino Giannetti, allievo di Pericle Fazzini. La prof.ssa Francesca Romana de Angelis è tra l'altro una famosa critica letteraria e scrittrice ed ha collaborato più volte con il grande linguista Luca Serianni. Il dott. Massimo Fioretti come il nonno è nell'ambito della medicina ed è farmacista dirigente per l'Asur Marche. L'evento è l'occasione per conoscere più da vicino la figura di uno degli astri più fulgidi della storia di Grottazzolina, un politico, un medico innovatore autore del metodo di cura della polmonite polmonare e soprattutto un maestro di umanità.

A livello enogastronomico infine al weekend grottese si aggiunge la storica castagnata in centro nella giornata di domenica con anche la polenta per pranzo, dolci, fritture, gara di bellezza per cani meticci e di razza, dimostrazione di agility dog e disc dog, festa disco finale “Castagnata boom boom” alle 19 nella piazza del Castello.

Il grande evento nazionale di piazza che il FAI dedica al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese è davvero una importante vetrina per far conoscere tesori anche nascosti del borgo. Durante l’evento il Fai gestisce banchetti informativi e di raccolta fondi per chi volesse contribuire alle sue attività di valorizzazione. Per tutte le info più specifiche, modalità e spiegazione dell’evento consultare comunque il sito del Fai per le Giornate d’Autunno.

Un ringraziamento alla delegazione Fai di Fermo e alla sezione giovani, all’I.c. di Montegiorgio e alla scuola secondaria “M. Pupilli” di Grottazzolina con i suoi piccoli Ciceroni e gli insegnanti impegnati nel progetto, alla Parrocchia S. Giovanni Battista, alle altre guide, ai volontari paesani e a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2022 alle 22:34 sul giornale del 15 ottobre 2022 - 1376 letture






qrcode