x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Per l'ex Ascoli Scorza il derby è doppio: «Fermana ad Ancona senza paura»

5' di lettura
618

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


FERMO - Attesa per il derby di serie C che domenica prossima si gioca al "Del Conero" tra Ancona e Fermana. Mister Stefano Protti ha messo tutti in guardia dicendo di diffidare del presunto momento no dei dorici che invece sono una squadra forte.

I dorici provengono da due sconfitte consecutive (tre in quattro partite) e quindi i gialloblù domenica troveranno un'avversario non certo scoraggiato, ma molto arrabbiato e concentrato.

Tra i canarini l'attaccante Tulissi, dopo un mese di stop per un problema muscolare, da questa settimana ha ripreso a lavorare a pieno regime con la squadra, ha superato tutti i controlli medici e per domenica è convocabile anche se sarà valutato visto il mese di fermo. Tutti gli altri stanno a posto, compreso Maggio che sta benissimo e il mister ha già spiegato nel post partita di domenica scorsa contro l'Entella che il suo mancato utilizzo (nel finale poteva far comodo per provare a pareggiare) è stato dovuto solo a scelte tecniche. De Pascalis deve essere centellinato e controllato perché, dopo il suo pieno recupero, ha fatto già tanto in questa prima fase ed occorre evitare ricadute.
L'unico vero problema è già quello della gestione dei diffidati perché Misuraca sta a quota 3 gialli e capitan Giandonato a 4.

Un altro cruccio dei tifosi e forse anche di Protti è che finora non ha fatto gol alcun attaccante: i 6 centri fatti dalla Fermana sono tutti di difensori (uno a testa per Pellkizzari, Gkertsos e Spedalieri che ha collezionato una rete anche in coppa contro il Cesena) o di centrocampisti (Giandonato una e Scorza due). Il lato positivo è che tutti possono andare in gol, ma gli attaccanti devono farlo più degli altri.

Ben due reti sono di Christian Scorza, centrocampista nato nel 2000 e alto quasi un metro e novanta che si sta rivelando uno dei giocatori più bravi di questo scorcio iniziale.
«Anche se è arrivata una sconfitta, contro l'Entella ci siamo resi conto che ce la possiamo giocare con tutti, li abbiamo messi in difficoltà - esordisce Scorza - Ad Ancona sarà un ambiente molto caldo ma andremo a fare la nostra partita senza paura; con il mister stiamo lavorando bene, stiamo studiando gli avversari e le varie tattiche, sappiamo che verranno moti tifosi da Fermo a vederci e questo ci carica tantissimo. Il fatto di essere stato capitano della Primavera dell'Ascoli e di essere di Castel di Lama mi carica ancora di più. Dell'Ancona conosco di persona solo Simonetti, un mio ex compagno».

«Non siamo preoccupati per la mancanza di gol - dice il centrocampista della Fermana - perché di occasioni da gol ne abbiamo sempre create diverse e gli attaccanti di lavoro ne fanno tanto e puntiamo a giocare il più possibile la palla; di sicuro serviva un po' di fortuna in più per metterla dentro. Mi fa effetto essere il capocannoniere della Fermana e magari facessi gol io ad Ancona! Però spero di essere presto sorpassato dagli attaccanti di ruolo soprattutto da Bunino perché davanti fa un gran lavoro».

Poi il mediano parla un po' più di sé: «Io ho sempre giocato come centrocampista centrale basso, invece adesso posso propormi spesso in avanti, grazie al mister e ai compagni, mi sto togliendo qualche soddisfazione. Mi vedo meglio mezz'ala che come playmaker basso e poi al mister adesso servo in questo ruolo e quindi va bene cosi. Quest'anno sto giocando per la prima volta con più continuità rispetto agli anni passati, per me è un momento da sfruttare anche perché è l'ultimo anno da under. Con Giandonato e Misuraca mi trovo benissimo perché hanno sempre le parole giuste per aiutarmi, Giandonato deve anche rimproverare i compagni ma questo lavoro sporco serve e qualcuno lo deve fare. Quando sono arrivato a Fermo non conoscevo la squadra ma devo dire che siamo una squadra di giovani tutti bravissimi. Come tenuta atletica non siamo ancora al 100% ma siamo vicini infatti domenica negli ultimi minuiti abbiamo dato il massimo proprio nel finale di gara e l'agonismo è importante in questo girone, non meno della tattica, perché ho notato in queste prime partite che tutti gli avversari ti aggrediscono subito senza farti giocare e senza aspettarti».

750 BIGLIETTI A DISPOSIZIONE PER DOMENICA: COME COMPRARLI E PRENOTAZIONE BUS

Per la gara Ancona-Fermana in programma al Del Conero domenica 16 Ottobre alle ore 14,30 sono disponibili 750 biglietti per il settore ospiti identificato con la Curva Sud.
Questo il link per l'acquisto diretto dei tagliandi: https://www.diyticket.it/events/Sport/8472/us-ancona-fermana.

I biglietti si possono acquistare presso la "Ferramenta Morroni" (viale Trieste a Fermo, zona Santa Caterina di fronte al Conad) nei giorni di oggi e venerdì dalle ore 17.30 alle ore 19.45 e sabato mattina dalle ore 10 alle ore 13.
Nello stesso posto ci si potrà prenotare per i bus messi a disposizione.

Questo il prezzo dei tagliandi settore ospiti in vendita fino alle ore 19 di sabato:
- Intero: € 10,00 (esclusa prevendita e commissioni)
- Ridotto (Donne, Over 70, Under): € 7,00 (esclusa prevendita e commissioni)
- Under 10: Gratis
Per ottenere il tagliando gratis per gli under 10 occorre inviare una richiesta entro le ore 19 di Sabato 15 Ottobre su whatsapp allo 060406 o all'indirizzo assistenza@diyticket.cloud indicando i dati del minore (nome-cognome-data-luogo di nascita) e settore richiesto. Saranno gestite solo le richieste pervenute nei tempi indicati.
È possibile acquistare i biglietti anche in un altro modo: prenotandolo online oppure al numero 06-0406 (anche via Whatsapp) e pagando in contanti in uno dei 45.000 Punti Mooney; è possibile ricercare i Punti Mooney di Fermo e Provincia al seguente link: https://locator.mooney.it.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2022/10/13/enrico-guidi-la-fermanit-nella-fermana/2100278841/

https://www.viverefermo.it/2022/10/10/troppo-forte-lentella-per-la-fermana-prima-sconfitta-interna/2100276059/



Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2022 alle 17:34 sul giornale del 14 ottobre 2022 - 618 letture


Paolo Bartolomei




qrcode