Fermo: presentato il progetto “Le memorie e il territorio per l’apprendimento nel corso della vita”, UNIPOP collabora con Auser e Ambito XIX

3' di lettura 07/10/2022 - Durante il mese della celebrazione della memoria, ideato da UNIPOP con la serie di eventi di “Ottobre in famiglia”, prende il via anche il progetto “Le memorie e il territorio per l’apprendimento nel corso della vita”.

Il progetto nasce dalla cooperazione della stessa UNIPOP con l’Organizzazione di Volontariato Auser Fermo e l’Ambito Sociale XIX: insieme operano nel campo dell’Apprendimento permanente come diritto della persona nel corso di tutta la vita, fattore importante per una piena partecipazione alla vita sociale. Il progetto parte proprio dalla città di Fermo (Learning City UNESCO) e, soprattutto, si rivolge a tutta la popolazione, non una parte, non a una fascia alta. Le iniziative, infatti, sono dedicate soprattutto a cittadini/e a rischio di esclusione sociale e culturale, come anziani, disabili, immigrati e giovani NEET.

La situazione non è rosea: ben 31 milioni di italiani non leggono libri e non riescono a comprendere ciò che leggono sui giornali, e questo denota un importante rischio di analfabetismo. “Lottiamo per vincere l’idea che la vita delle persone non abbia valore, è proprio la gente più umile il tesoro da cui ripartire – spiega il Presidente di UNIPOP Ettore Fedeli – siamo pronti ad ascoltare le storie di tutti, ognuno di noi mette un tassello nel mosaico della nostra città”.

Fabrizio Dacrema, responsabile cultura di Auser nazionale, approfondisce brillantemente l’argomento: “Siamo chiamati a rispondere a emergenze sociali sempre più gravi e per farlo dobbiamo impegnarci a creare una collaborazione pubblico-privato”. Dacrema offre una panoramica sulla grave situazione italiana, che registra un numero impressionante di analfabeti funzionali (coloro che non hanno le competenze minime per lavorare e vivere). Le cose nel nostro paese cambiano sempre più rapidamente e queste persone sono sempre più emarginate. Questa condizione li porta ad essere demotivati e pessimisti, e a adottare comportamenti preoccupanti, come, per fare un esempio, l’astensione politica. Delineato questo quadro, è palpabile la necessità di impegnarsi insieme per garantire il diritto all’apprendimento. “Bisogna abbandonare il tipico atteggiamento competitivo a favore di una cooperazione, un’alleanza, come quella che sta nascendo qui a Fermo” spiega Dacrema.

Anche Alessandro Ranieri, coordinatore dell’Ambito Sociale XIX, è d’accordo con il pensiero di Dacrema: “Come ambito ci occupiamo delle difficoltà del territorio, ma da soli non riusciamo a migliorare la comunità. Solo grazie al lavoro egregio di queste associazioni possiamo agire concretamente sul tessuto sociale. Perciò, vogliamo collaborare dando un contributo non solo finanziario, ma di coprogettazione per queste iniziative che danno senso al nostro lavoro e rafforzano la rete della nostra società”.

Si associa alle idee di Dacrema anche Maria Teresa Marziali di Auser Fermo, nonché responsabile cultura di Auser Marche: “Abbiamo deciso di collaborare perché le associazioni coinvolte lavorano per il miglioramento della società. E come raggiungere questo obiettivo se non attraverso la cultura?”. Infatti, come sostiene il Presidente di Auser Marche Antonio Marcucci: “L’intento di Auser è quello di portare a un livello culturale tutte le iniziative e così intervenire allo stesso tempo sul livello sociale”.

Concretamente, il progetto prevede dei seminari, delle iniziative di sensibilizzazione e ri-motivazione dell’apprendimento di cittadini/e a rischio di analfabetismo funzionale, pomeriggi di aggregazione all’Orto Urbano e incontri di pratica autobiografica e biografica nelle Scuole, Centri Sociali, contrade e parrocchie, al fine di costituire una rete di “Case della memoria” sul territorio di Fermo. I testi raccolti verranno poi pubblicati sia in forma cartacea che digitale.

Riferimento all’articolo precedente:

https://www.viverefermo.it/2022/10/04/fermo-unipop-propone-ottobre-in-famiglia-un-mese-per-celebrare-la-memoria/2100270654/








Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2022 alle 15:37 sul giornale del 08 ottobre 2022 - 420 letture

In questo articolo si parla di attualità, memoria, Ambito Sociale XIX, auser, apprendimento, articolo, Silvia Cotechini, unipop

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/duzq





logoEV
logoEV