La Mare-Monti è realtà. 28 milioni per la nuova viabilità Amandola-Servigliano. Fondi assicurati anche per la Sarnano-Amandola

3' di lettura 06/10/2022 - L’Anas ha dato l’ok. Pubblicato il bando per l’appalto. “Si procederà spediti”. 28 i milioni di euro stanziati per mettere a nuovo il collegamento Amandola-Servigliano. “Le risorse provengono dal fondo complementare Sisma Pnrr”. Sindaco Marinangeli: “Un sogno che si realizza. L’asset viario sarà rinnovato al meglio”. Assicurati altri milioni di euro anche per la sezione stradale che da Sarnano prosegue fino ad Amandola.

Carreggiate più sicure, strade finalmente al passo con i tempi e collegamenti più rapidi tra costa, aree interne e zona montana. Questi sono i tanti fattori che troveranno realizzazione grazie al rinnovamento della viabilità che vedrà protagonista l’Alto Fermano.

Il riassetto viario, chiesto a gran voce dai Sindaci da ormai diversi anni e che aveva come punta di diamante la tanto agognata Mare-Monti, finalmente avrà un lieto fine. E’ di queste ore, infatti, la notizia che l’Anas ha dato l’ok per tre fondamentali gare di appalto, mettendo sul piatto milioni e milioni di euro.

Il primo intervento, di notevole rilievo, sarà quello dedicato al collegamento Amandola-Servigliano. Sul tavolo, stanziati ben 28 milioni di euro, che saranno impiegati per l’adeguamento e miglioramento tecnico funzionale dell’intero tratto stradale, oltre al potenziamento delle intersezioni. Scendendo nel dettaglio, in due tratti, già individuati da tempo, saranno riassettate le curve pericolose e realizzati nuovi viadotti. Il programma prevede, inoltre, l’impiego di una grossa fetta di risorse per la strada sotto Amandola e quella appena fuori Servigliano, che, stando agli studi, sono i tratti che necessitano di maggiori interventi.

Con questi 28 milioni, dunque, inizia la tanto desiderata realizzazione della Mare Monti. I lavori prenderanno il via la prossima primavera. Tali risorse, inoltre, provengono dal fondo complementare sisma del Pnrr e oltre ad essere gestite in prima persona dall’Anas, sono state destinate per questi interventi grazie all’importante opera svolta dal Commissario straordinario Legnini e dal sotto-Commissario Soccodato.

Secondo importante rinnovamento stradale riguarderà il tratto che va da Sarnano ad Amandola, per il quale sono stati stanziati circa 16 milioni di euro. Da tempo, questa sezione viaria, richiedeva un’opera mirata e con questi fondi verranno potenziate le intersezioni e migliorato di molto il manto stradale. Fanno da eco gli interventi di adeguamento del tratto stradale tra Belforte e Sarnano, che in parte tocca anche Amandola.

Insomma, un rinnovamento della viabilità di grande importanza, sia per le centinaia di cittadini che ogni giorno viaggiano su queste strade, ma anche per quel rilancio delle aree interne atteso da tempo e mai realizzato a pieno. Come hanno ribadito più volte i Sindaci dei Comuni dell’Alto Fermano: “Avere una viabilità buona e al passo con i tempi è un elemento fondamentale per le nostre terre. Dalla viabilità passa la crescita di molti settori, dal turismo all’economia, dai trasporti alla lotta contro lo spopolamento”.

Entusiasta il Sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli, che, fin dall’inizio, si è sempre impegnato con forza per ottenere queste preziose risorse: “Abbiamo raggiunto un grande obbiettivo oggi, non solo per Amandola, ma per tutta la viabilità delle aree interne. Sono sincero, l’ok arrivato dall’Anas per questi tre interventi è un sogno che si realizza. Solo qualche mese fa sembrava impossibile. La crescita ed il rilancio del nostro territorio passa proprio da questo tipo di interventi. Il tratto stradale da Amandola a Servigliano sarà realizzato in 3 step. Ora l’importante è iniziare - entrambi gli interventi dedicati ad Amandola, sia quello verso Servigliano che quello in direzione Sarnano, avranno una durata di 2 anni e mezzo. Il termine è previsto nella primavera del 2025".

Questi rinnovamenti stradali, quindi, porteranno ad una nuova viabilità per l'intera zona dei Sibillini, infatti da Anas e Ufficio Ricostruzione Sisma, per i tre interventi sopracitati, sono stati messi a bilancio circa 300 milioni di euro totali. A questi fondi, potrebbero aggiungersi ulteriori risorse nei prossimi mesi.






Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2022 alle 17:33 sul giornale del 07 ottobre 2022 - 636 letture

In questo articolo si parla di viabilità, politica, anas, servigliano, amandola, strada, sisma 2016, mare monti, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dueC