Primo Premio regionale Marche Sezione EIP al Liceo Artistico Preziotti Licini

3' di lettura 05/10/2022 - Si è’ aperto con un prestigioso riconoscimento l’anno scolastico al Liceo artistico Preziotti Licini diretto da Annamaria Bernardini.

L’educazione civica in primo piano, per l’istituto scolastico che si è aggiudicato il primo Premio regionale Marche Sezione EIP una lezione Europea, dedicato a David Sassoli, dossier artistico, per il video-spot di civiltà “Unita’ nella diversità”. Il 50 Concorso nazionale EIP scuola strumento di Pace 2021/22 ha visto affermarsi l’originale prodotto artistico del Liceo. La giuria del Comitato paritetico E.I.P. Roma e Ministero della Pubblica Istruzione ha giudicato lavori inviati da oltre 230 istituti scolastici di tutte le Regioni italiane che rappresentavano “principi universali di educazione civica” applicando i criteri dell’ aderenza ai requisiti del concorso, della creatività, dell’ampio coinvolgimento degli studenti, e della qualità tecnica delle realizzazioni. Inviata in questi giorni la comunicazione ufficiale alla Dirigente, con l’invito a presenziare alla cerimonia di Premiazione il prossimo 3 Dicembre presso l’Aula Magna della Università Lumsa di Roma.

Tributo al merito degli studenti di grafica e delle sezioni di arti figurative, scenografia, disegno industriale delle classi quarte dello scorso anno, attuali quinte, di entrambe le sedi e dei docenti dei consigli di classe.

Meritata soddisfazione espressa anche dalla professoressa Maria Pamela Bulgini, coordinatrice del progetto di istituto di educazione civica “Artecivica” che ha ideato e creduto nello strumento dello spot di civiltà strutturando il percorso di studio dalle tematiche filosofiche, all’analisi degli articoli della Costituzione italiana e degli ordinamenti europei durante le lezioni in classe. La docente ha chiesto quindi agli studenti di tradurre i concetti appresi in una ulteriore fase operativa attraverso opere ispirandosi alla scultura del francese Bernard Romain, “Statua dell’ Europa”, offerta alla Commissione europea ed esposta a Bruxelles. Ne sono derivati disegni, bozzetti, elaborati assemblati dalla sezione di Grafica coordinata dalle insegnanti Moira Antonelli, che ha proposto la partecipazione al Concorso nazionale, e Francesca Stifani.

Ma la svolta che ha indirizzato al traguardo del Premio è stata l’idea delle studentesse del quarto grafica, Rachele Carbone ed Asia Ortolani, di cucire insieme in un puzzle i differenti lavori inviati dai colleghi di corso delle due sedi a configurare un insieme composto dai migliori valori espressi dai paesi europei, quasi come in un “girotondo”, ben tradotto nel video l’opera dello studente Andrea di Carlo.

Gli allievi hanno tutti partecipato con impegno, anche attraverso collegamenti pomeridiani on line per il montaggio e la revisione del video, o prestando la voce per l’animazione sonora dei fumetti.

“Gli studenti hanno dimostrato in questa come già in molte altre occasioni nel territorio - il commento unanime della scuola -di essere capaci di animare la cittadinanza attiva e partecipativa, tradotta nel solco delle competenze europee, in chiave artistica, con il loro talento ed il loro entusiasmo. Devono essere grati per i successi raggiunti anche ai loro insegnanti, che li seguono e li supportano.

Particolari ringraziamenti anche al team di coordinamento per l’educazione civica, alle professoresse Silvia Pompozzi, e per il settore dell’inclusione, Catiuscia Romanelli, Renata Palloni e Agnes Picot.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2022 alle 19:45 sul giornale del 06 ottobre 2022 - 138 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtUI





logoEV