Fermo, musica barocca e antica: al via il Fermo Vocal Fest

5' di lettura 05/10/2022 - Concerto di apertura l’8 ottobre. Domenica 9 la XII edizione del Concorso Nazionale Città di Fermo con cori da tutta Italia Organizzazione a cura della Vox Poetica Ensemble con il patrocinio del Comune.

Sarà un’edizione che si annuncia ricca di concerti, eventi ed ospiti di altissimo profilo quella del FERMO VOCAL FEST 2022 che si inaugura questo weekend, con il concerto di apertura di sabato 8 ottobre alle ore 21,15 all’Auditorium San Filippo a Fermo, con il Vox Poetica Ensemble, soli, coro e strumenti, che eseguirà musiche di Monteverdi, Scarlatti, Allegri e Mastini (questi ultimi due Maestri della Cappella Musicale del Duomo di Fermo, rispettivamente nella prima metà del ‘600 e nella prima metà del ‘700), sotto la direzione del M° Marco Scavazza.

Il giorno dopo, domenica 9 Ottobre alle ore 15, sempre all’Auditorium San Filippo, l’altro grande momento del primo weekend del festival, la XII edizione del Concorso Nazionale Città di Fermo, che vedrà coinvolti Cori di altissimo livello provenienti da tutta Italia ed una Giuria di profilo nazionale ed internazionale. Il Concorso è organizzato in collaborazione con alcune importanti associazioni regionali e nazionali come ARCOM e FENIARCO. Questi i cori selezionati: Le Voci del 48 di Napoli diretto da Salvatore Murru, Coro Polifonico San Biagio di Montorso Vicentino (VI) diretto da Francesco Grigolo, Schola Cantorum A. Pacini di Atri (TE) diretto da Fabio D’Orazio, Il Calicanto di Salerno diretto da Silvana Noschese che verranno giudicati dai giurati Marco Barbon, Petra Grassi, Benedetta Nofri, Agostino Ruscillo (delegato FENIARCO) e Marco Scavazza.

Da sottolineare, in questo primo weekend, anche il Laboratorio per Direttori di Coro sulla Musica Antica, previsto per sabato 8 e domenica 9 ottobre presso l’Oratorio di San Domenico in collaborazione con A.R.CO.M..

L’atelier di perfezionamento sarà tenuto da uno dei massimi esperti nazionali in circolazione su questo tipo di repertorio, il maestro Dario Tabbia, mentre il Vox Poetica Ensemble svolgerà la funzione di coro laboratorio.

Un’edizione che anche quest’anno è frutto di un grande sforzo organizzativo dell’Associazione Musica Poetica di Fermo, grazie al cui lavoro di coordinamento è stato possibile approntare un cartellone significativo che va dal Fermo Musica Antica al Barocco nel Fermano, fino a “D’Antico: suoni, parole e voci dal passato”. Il tutto con il Patrocinio del Conservatorio di Musica Pergolesi di Fermo e la fattiva e preziosa collaborazione dell’Amministrazione Comunale. Un Festival sempre di grande successo e che sta crescendo come sottolineano il Sindaco Paolo Calcinaro e dell’Assessore alla cultura Micol Lanzidei, che hanno dichiarato: “Un evento sempre che coinvolge e appassiona, perché sa mettere insieme la musica di qualità con momenti di incontro e di formazione di alto livello. Una manifestazione annoverata a buon titolo nel cartellone degli eventi culturali della città, che anche quest’anno vuole regalare diversi appuntamenti di approfondimento, laboratori di formazione, concerti, interviste, in un ricco programma che si estende fino al mese di dicembre. Un evento che contribuisce a far conoscere e promuovere la Città stessa, le sue bellezze culturali e, soprattutto, a diffonderne la sua tradizione musicale, sempre più proiettata al futuro. La nostra gratitudine per l’organizzazione e la qualità artistica di questo calendario va, come sempre, all’Associazione “Musica Poetica – Vox Poetica Ensemble di Fermo” promotrice del concorso, che con cura e con collaborazioni di prestigio, ormai da tempo, promuove a Fermo e nel territorio del Fermano e marchigiano la conoscenza della musica, in particolare di quella antica”.

Vivo entusiasmo anche da parte del Presidente del Vox Poetica Ensemble, nonché direttore artistico del Fermo Vocal Fest, Claudio Laconi: “anche se le difficoltà crescenti incontrate negli ultimi anni, inclusa la pandemia, hanno innescato momenti di rammarico e sconforto, portiamo avanti questo festival che è diventato negli anni un punto di riferimento della città di Fermo, ma anche regionale e nazionale; siamo ad un punto in cui ci sono le condizioni per un ulteriore e significativo salto di qualità per portare il festival di Fermo al livello dei più significativi festival di musica antica e barocca nazionali; questo comporta però la necessità di aggregare alla base di questo progetto realtà che abbiano a cuore questo filone artistico e culturale che vuole essere (oltre ad un festival musicale) un luogo di valorizzazione e promozione per giovani artisti e realtà musicali emergenti, come pure un veicolo che consenta di attrarre il filone del turismo musicale. Fermo nella storia è stata un importantissimo centro musicale e vede a tutt’oggi la presenza del Conservatorio G. B. Pergolesi, ulteriore testimonianza concreta di quanto sia radicata la cultura musicale in città. Ringrazio tutti gli enti che contribuiscono fattivamente alla realizzazione della manifestazione e che anno dopo anno testimoniano la loro stima nei confronti del nostro operato”.

Segnaliamo infine il patrocinio e il prezioso lavoro di “TAM: tutta un’altra musica”, realtà importantissima nel panorama regionale e nazionale (produttori del Festival RISORGIMARCHE) e che è da alcuni anni al fianco degli organizzatori con il suo apporto concreto e logistico.

Gli appuntamenti dell’8 e 9 Ottobre sono l’antipasto di un Fermo Vocal Fest che vedrà alternarsi eventi e concerti fino al 4 dicembre. Programma completo ed informazioni sono disponibili sul sito www.musicapoetica.it e sui profili social del Vox Poetica Ensemble (Facebook e Instagram).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2022 alle 15:07 sul giornale del 06 ottobre 2022 - 196 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtP3





logoEV
logoEV
logoEV