Montefalcone: entusiasmo a mille e voglia di ripartire. “Sapori d’Autunno” torna in grande stile

5' di lettura 23/09/2022 - Dopo due anni di stop causa covid, la manifestazione regina del Borgo fermano ritorna per la sua 24esima edizione. Si svolgerà sabato 8 e domenica 9 ottobre. Programma ricco come non mai. Vie del gusto, mercatini, dolci tipici, musica live e intrattenimento. L’intero Paese vestirà l’abito migliore per il festival gastronomico tra i più apprezzati del Fermano. Elisa Milani Presidente Pro Loco: “La comunità è entusiasta di ripartire. Tutti i cittadini parteciperanno, è questo il nostro segreto”. L’Amm. Comunale: “Un evento che ha dato tanto a Montefalcone. Pronti a bissare i successi degli anni passati”.

Sapori, profumi e colori della stagione autunnale, il tutto unito ad un’intera comunità pronta a collaborare per un evento unico e speciale. Questo e molto altro è “Sapori d’Autunno”, la manifestazione regina di Montefalcone Appennino, capace di far conoscere il piccolo Borgo oltre i confini regionali.

L’evento, senza dubbio il più importante e sentito durante ‘l’anno montefalconese’, è curato ed organizzato dal binomio perfetto Pro Loco-Amministrazione Comunale e riparte dopo due anni di stop forzato causa pandemia. Un ritorno in grande stile, così potremmo definirlo.

Il programma proposto è ricco e vario come mai prima d’ora. Il Festival enogastronomico, che fa leva su sapori, colori e profumi autunnali, si svolgerà sabato 8 e domenica 9 ottobre ed è pronto ad accogliere nel migliore dei modi grandi presenze di appassionati e curiosi. Ce lo assicura Elisa Milani, Presidente della Pro Loco: “Eccoci qua, siamo tornati. Dopo due anni di stop causa pandemia, Sapori d’Autunno riparte con un’edizione di rilancio. Tra 2020 e 2021, molti ci hanno chiesto di non sospendere la manifestazione, ma purtroppo non era semplice organizzare un evento in quelle condizioni. Ovvio, anche quest’anno non sarà una passeggiata, però c’è molto entusiasmo da parte di tutti e l’idea di ripartire è stata accolta al meglio. Sarà una grande festa sia per gli organizzatori sia per la gente che verrà a Montefalcone”.

Hai parlato di ‘festa’, ma perché non usare termini altisonanti come ‘festival’ o ‘kermesse enogastronomica’, che vanno tanto di moda oggi? “E’ semplice, perché Sapori d’Autunno per Montefalcone è una vera e propria festa – ribatte Elisa - Una festa alla quale è legata l’intera comunità. Una festa alla quale partecipano grandi e bambini, ognuno dando il suo contributo con impegno, dedizione e passione. Il segreto del nostro successo ventennale è proprio questo, l’unione e la collaborazione di tutti per organizzare l’evento. Allo stesso tempo, è una festa per le persone che vengono in quei giorni. In questo clima, si organizza e si lavora come una grande famiglia – sottolinea la Presidente – ovvio, non è facile perché siamo una piccola comunità, ma ci mettiamo in gioco e già da diverse settimane sono iniziati i preparativi”.

Quindi, a Montefalcone, Sapori d’Autunno è già entrata nel vivo? “Esatto. Abbiamo iniziato la costruzione dei caratteristici stand in legno, perché a Montefalcone, a differenze delle altre manifestazioni, realizziamo ogni anno stand nuovi, posizionati in vari punti del Paese. Procede bene anche la creazione degli addobbi, che daranno colore ed abbelliranno le Vie, dando quel tocco caratteristico alla ‘Festa’. Lato gastronomia, ci stiamo organizzando anche per la preparazione dei tipici dolci autunnali, uno dei fiori all’occhiello della manifestazione”.

Andando in medias res, come si presenta Sapori d’Autunno in questa 24esima edizione? “Il programma è ricco e vaio tra vie del gusto, mercatini, dolci tipici, musica live e intrattenimento – spiega Elisa - L'itinerario gastronomico, che si snoda lungo l’intero borgo, propone piatti della tradizione a base di prodotti autunnali, come polenta, pasta alla norcina, zuppa di legumi tartufata, carne e arrosticini alla brace, dolci a base di castagne e caldarroste. In entrambe le giornate non mancherà il mercatino dei prodotti tipici e dell’artigianato. Inoltre, sabato 8, al Teatro del Falco, spazio al convegno ‘Il Tartufo dei Sibillini’, organizzato da Copagri, Comune e Pro Loco, dove si parlerà delle nuove opportunità che ruotano attorno alla coltivazione del pregiato prodotto. Sempre sabato, spazio alla musica live prima con il gruppo itinerante ‘Lu Cinturì’, poi con una delle band più apprezzate del panorama marchigiano, i ‘XGiove’ ”.

Sapori d’Autunno non si ferma mica qui: “Domenica 9, oltre agli stand gastronomici attivi fin dal mattino, durante tutta la giornata i visitatori troveranno dimostrazioni di tiro con l'arco e scherma antica al Torrione, trampolieri, oltre a spettacoli di falconeria e la musica del gruppo folkloristico La Martinicchia. Novità di quest’anno, Pro Loco e Comune promuovono il ‘1⁰ Concorso di poesia La Foglia d’oro’. L’idea era stata lanciata da Giuseppe Tomassetti compianto cittadino, appassionato scrittore di versi e tra i maggiori organizzatori della manifestazione – conclude la Presidente Milani – insomma Sapori d’Autunno vuole ripartire con slancio, non potete mancare”.

Fa da eco il Sindaco Giorgio Grifonelli e l’Amministrazione comunale, che hanno sottolineato l’importanza di questa manifestazione sia per la comunità, sia per l’intera zona montana. “Sapori d’Autunno, in oltre 20 anni di storia, ha dato tanto a Montefalcone, facendolo conoscere in tutta la Regione. Teniamo molto a questa ‘Festa’, che, dopo due anni di stop forzato, si appresta a tornare, bissando i successi del passato”.












logoEV
logoEV
logoEV