Mercati finanziari: attenzione a criptovalute, cambio euro dollaro e fondi esg

3' di lettura 21/09/2022 - L’inflazione non sembra voler rallentare e le speranze sul possibile allentamento della politica monetaria da parte delle banche centrali sono state bruscamente spazzate via, riportando incertezza e tensioni sui mercati finanziari.

Il tutto accade proprio nel periodo in cui si registrano le massime affluenze sulle piattaforme di investimento online, attività in costante crescita ormai da un paio di anni.

Accedere ai mercati finanziari oggi è piuttosto semplice, viste l’esigua entità dei capitali necessari per iniziare a fare le prime mosse e l’intuitività raggiunta dalle moderne piattaforme di negoziazione. Tuttavia, lo scenario è estremamente complesso e per riuscire a muovere il proprio capitale in modo consapevole è necessario disporre di una buona preparazione e restare sempre aggiornati.

Oggigiorno per raggiungere questi obiettivi un valido aiuto può arrivare dalle risorse messe a disposizione dai migliori portali specializzati dedicati al mondo degli investimenti. Per esempio, sul sito affidabile giocareinborsa.net è possibile trovare guide, recensioni e approfondimenti costantemente aggiornati, con cui disporre di tutte le informazioni utili per iniziare a investire nel modo corretto.

Resta alta l’attenzione sul mondo delle criptovalute


L’Italia è ancora lontana dai venti paesi che utilizzano di più le criptovalute, ma le monete digitali sono tra le protagoniste del boom degli investimenti online nel Bel Paese.

Si tratta di un mercato relativamente nuovo, molto volatile ed volte imprevedibile. In questo momento il mondo crypto non se la passa benissimo: a parte qualche sporadica boccata d’aria, il 2022 si sta rivelando come un anno difficile.

Eppure c’è sempre molta fiducia sul recupero: gli analisti sono sicuri che arriverà anche se è impossibile dire quando. Per il momento le attenzioni sono rivolte soprattutto sull’Ethereum il cui Merge può essere la più grande rivoluzione del settore, anche se è un’operazione che presenta dei rischi importanti.

Le previsioni sul cambio euro dollaro


Dopo una rincorsa durata diversi mesi, il cambio euro dollaro ha raggiunto la parità, per poi scendere addirittura al di sotto. La decisione della Bce di ritoccare verso l’alto i tassi di interesse dello 0,75% per contrastare la dilagante inflazione ha dato un po’ di respiro all’euro, con la coppia che si è riportata, seppur di poco, al di sopra della parità. Ora bisogna capire se il nuovo rapporto è destinato a rimanere stabile oppure avrà una durata breve.

Per capirlo bisogna fare un ragionamento un po’ più ampio tenendo conto dell’intero scenario. Il rischio di recessione si fa sempre più concreto e la banca centrale europea si potrebbe trovare obbligata ad allentare la sua politica monetaria.

Negli Stati Uniti l’inflazione non ha rallentato quanto si pensava, quindi la Fed potrebbe invece intervenire di nuovo in modo pesante sui tassi di interesse, alzando ulteriormente il costo del denaro, quindi il cambio euro dollaro sembra destinato a scendere nuovamente.

L’evoluzione dei mercati finanziari: cosa aspettarsi dai fondi ESG


Forse chi non segue con attenzione le notizie che arrivano dai mercati finanziari potrebbe pensare che i fondi ESG siano ancora una categoria di asset di nicchia.

Non è assolutamente così: nel giro di soli dodici mesi gli investimenti in questi fondi sono aumentati di più del 50%; inoltre, un recente studio dimostra che 7 investitori su 10 sono intenzionati a voler dare maggiore attenzione all’impatto sociale ed ambientale dei loro investimenti.

Ma proprio perché stanno avendo una sempre maggiore importanza, per i fondi ESG potrebbe essere arrivato il momento di fare un importante passo in avanti.

Innanzitutto, ci si aspetta maggiore trasparenza per quanto riguarda l’assegnazione del rating ESG e poi serve più chiarezza in merito ai reporting ESG, che devono dare un peso adeguato sia alla valutazione del rischio finanziario che all’aspetto sociale, morale ed ambientale dell’investimento. Per raggiungere questi obiettivi si potrebbe andare verso un nuovo standard di certificazione ESG.






Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2022 alle 00:14 sul giornale del 21 settembre 2022 - 316 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqFT


logoEV