Servigliano: il regista Gianluca Viozzi “Dieci giorni a cavallo della storia”

3' di lettura 13/08/2022 - Stasera (sabato 13 agosto), alle ore 21.30 in piazza Roma (ingresso libero), sarà Gianluca Foresi il grande mattatore del 54° Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. Foresi, umbro di Orvieto, meglio conosciuto come il Giullar Cortese, sarà il protagonista assoluto dello spettacolo “Sempre la stessa storia…”. L’attore e regista da 25 anni si esibisce all’interno delle maggiori rievocazioni storiche, capace di incantare con le sue storie migliaia di spettatori. In questo spettacolo avvicina grandi e piccini al grande racconto della storia: temi e personaggi del passato raccontati da una nuova prospettiva, quella dell’ironia e della contaminazione

Chi segue la manifestazione storica ora per ora è Gianluca Viozzi, regista del Torneo Cavalleresco.
Viozzi è all’ultimo anno di mandato. Quando accettò l’incarico, spinto per l’ennesima volta da generosità e affetto verso Servigliano, non avrebbe mai pensato di dover affrontare due edizioni caratterizzate dalla pandemia da coronavirus.
“Quello che abbiamo vissuto nel 2020 e 2021 non è facile da descrivere – sottolinea Viozzi –. Tutti chiusi in casa, il mondo si era fermato. Per noi del Torneo Cavalleresco quello del 2020 fu l’anno della resilienza: in tutta la penisola palii e quintane si sono fermati, non a Servigliano, unico caso. E lo diciamo con orgoglio. Un anno fa, invece, il sentimento dominante fu quello della speranza: piano piano si stava ripartendo.
Ed eccoci al 2022, l’anno della rinascita contrassegnato da un dato di fatto: il Torneo Cavalleresco torna agli antichi splendori, spalmato su dieci giorni consecutivi con tutti i cerimoniali collocati nelle vetrine che meritano”.
Viozzi, 51 anni, docente di educazione fisica, è professionista maniacale nei particolari.
Intanto ci sono novità nei cerimoniali che scandiscono il ritmo del 54° Torneo Cavalleresco.
Come sempre la rievocazione si muove attraverso il programma collaudato atteso dai Rioni: dalle gare degli alfieri & musici ai banchetti propiziatori, dal corteo storico allo spettacolo del Gams, dall’esibizione degli allievi della scuola alfieri & musici alla tanto attesa Giostra dell’anello.
Quattro, invece, gli spettacoli esterni.
Viozzi li presenta: “Sarà di nuovo con noi il giullar cortese Gianluca Foresi, l’unico in Europa in grado di improvvisare rime in cinque lingue. Foresi stavolta avrà una serata tutta per sé. Poi, martedì 16 agosto, avremo il Paggio dei Clerici Vagantes.
La Compagnia del Teatro Equestre le Zebre sarà in piazza Roma, mercoledì 17 agosto, con il suggestivo ‘Alchimia Equestre’. Mentre sabato 20 agosto, durante il cerimoniale del corteo storico, il Drago Bianco metterà in scena ‘Etna’, l’arte della manipolazione del fuoco”. Chiusura con un grazie generale: “Colgo l’occasione per ringraziare il gruppo regia per il lavoro svolto in questi tre anni, i più difficili di sempre, e tutto il mondo quintanaro che, con tanti sacrifici, impegno e passione, permette a Servigliano di guadagnarsi con pieno merito una vetrina nazionale”.




Redazione VivereFermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-08-2022 alle 10:31 sul giornale del 14 agosto 2022 - 298 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, servigliano, palio, regista, Redazione VivereFermo, comunicato stampa, manifestazione storica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dkRy





logoEV
logoEV