Caparezza 'viene a ballare' al Bambù Festival di Monte Urano: lo show è da sold-out

3' di lettura 11/08/2022 - Partenza col botto per il Bambù Festival, che nella prima serata ha ospitato la tappa marchigiana dell'Exuvia Tour di Caparezza, raggiungendo il sold-out. Sfiorate le 5000 presenze al parco Alex Langer, che ha ospitato il concerto.

A quattro anni dagli ultimi concerti, Caparezza torna a esibirsi dal vivo con l'Exuvia Tour, dopo l'uscita dell’omonimo album nel 2021. Un tour che dall’inizio dell’estate porta Michele Salvemini (in arte Caparezza) in tutta Italia e che, ieri sera, ha fatto tappa proprio nel fermano, esattamente a Monte urano, dove l'artista pugliese è 'venuto a ballare' (e a far ballare) il Bambù Festival. Ad accoglierlo, un sold-out con quasi 5000 fan di ogni età, provenienti da tutta Italia. Il concerto, che ha sostituito la tappa anconetana del tour invernale annullato per la pandemia, ha aperto il festival promosso e ideato dalla Pro Loco in collaborazione con l’amministrazione comunale per celebrare la rinascita del Parco Fluviale A. Langer. E l’esordio con un ospite come ‘Capa’ non poteva segnare un inizio migliore.

Caparezza, come sua consuetudine a ogni live, anche a Monte Urano dà vita a un vero e proprio spettacolo teatrale, con tanto di scenografie che appaiono sul palco, sempre diverse, a fare da cornice a ogni brano, come a dar vita e a voler illustrare, anche visivamente, i testi interpretati. Fil rouge dell’intero show è il tema del cambiamento, del passaggio: quel passaggio richiamato anche nel titolo dell’album, Exuvia, parola greca che indica l’esuvia, ovvero quel che rimane degli insetti dopo aver cambiato muta, dopo un’evoluzione. In un immaginario viaggio nel suo mondo attraverso i brani cantati, Caparezza mostra al pubblico i ‘passaggi’ che ha compiuto nella sua evoluzione, la sua esuvia. Ed egli stesso cambia pelle e muta sul palco, indossando maschere e abiti che rendono ancor più scenica e teatrale ogni sua interpretazione. I ritmi sempre orecchiabili dei brani e l’intrattenimento offerto dal poliedrico artista, che non si risparmia, interagendo ed empatizzando sin da subito col pubblico, sono una ricetta vincente che conquista il pubblico del Bambù Festival. I quasi 5000 fan arrivati a Monte Urano cantano, saltano e ballano sulle note dei più famosi brani del cantante pugliese. Nessuna variazione rispetto alla scaletta già eseguita finora in tutte le tappe del tour: apre il concerto ‘Canthology’, dal nuovo album, seguita da ‘Fugadà’, sempre da “Exuvia”. Ma c’è poi spazio anche per brani meno recenti, entrati nel cuore di chi Caparezza lo segue più o meno da vicino: ‘Larsen’, ‘Mica Van Gogh’, ‘La Chiave’, ‘Goodbye Malinconia’; e poi, a fare esplodere letteralmente il pubblico del Bambù, ‘Vengo dalla Luna’, introdotta da un divertente siparietto in cui si cita Ariosto, l’Orlando Furioso e Astolfo sulla Luna, e ‘Abiura di Me’. La chiusura del concerto è affidata a due veri e propri cavalli di battaglia: ‘Vieni a ballare in Puglia’, attesissima dal pubblico, e ‘Fuori dal Tunnel’, “il brano da cui tutto è stato innescato”, “un ultimo momento di passaggio” che l’artista vuole regalare al pubblico.

È tangibile l’emozione dei volontari della Pro Loco che sono riusciti a realizzare un evento di portata nazionale nella ‘loro’ Monte Urano. Lucia Gallucci, la Presidente della Pro Loco, non ci crede ancora: “tutto è andato alla grande, siamo stati una squadra davvero impeccabile, faccio i complimenti davvero a tutti”, ha commentato subito. Ma ora non ci si può fermare, la macchina organizzativa deve ripartire immediatamente perché stasera, al Parco Fluviale, saranno in scena i Litfiba per il loro “L’ultimo girone tour”, anch’esso vicinissimo al sold-out.









Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2022 alle 13:35 sul giornale del 12 agosto 2022 - 1036 letture

In questo articolo si parla di cronaca, spettacoli, monte urano, caparezza, notizie, articolo, pro loco monte urano, parco fluviale alex langer, Roberta Ripa, bambu festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dky7





logoEV
logoEV