Pd, torna la Festa dell'Unità prima ad Amandola poi a Montegranaro

2' di lettura 09/08/2022 - Torna la Festa dell’Unità dopo anni di stop. Le feste saranno due, ad Amandola organizzata dal suo circolo dal 13 al 16 agosto, e quella provinciale a Montegranaro dal 25 agosto al 4 settembre.

«Festa imprescindibile per il Partito Democratico, per il suo radicamento nel territorio» ha esordito il segretario provinciale Luca Piermartiri. La segretaria provinciale, costituita sei mesi fa, di rifare la festa se lo era riproposto fin dall’inizio per riportare il partito nei territorio. «Quest’anno, dopo molto tempo, siamo riusciti a metterne insieme due, ad Amandola e Montegranaro.

«Sarà la festa della montagna. Organizzare è difficoltoso, ci vogliono persone che lavorano ma sono soddisfatto perché da quando abbiamo messo in giro la voce che avremmo rifatto la festa tanti giovani si sono riavvicinati al partito, ci sono almeno 50 volontari disposti a dare una mano» ha spiegato Giuseppe Pochini, segretario circolo Pd di Amandola. Spettacoli musicali, stand gastronomici e libreria all’aperto animeranno le quattro serate amandolesi. Il 16 agosto è la serata del dibattito pubblico in vista delle elezioni politiche del 25 settembre. Presente anche Francesco Verducci, senatore uscente che sperano venga ricandidato e riconfermato.

Feste dal taglio più giovanile dunque, grazie anche al coinvolgimento dei Giovani Democratici. «Abbiamo avuto un ampio spazio quest’anno» hanno detto Chiara Croce, segretaria dei GD di Montegranaro e Dorotea Vitali, segretaria provinciale dei GD. Tanti le tematiche di cui si discuterà a Montegranaro: lavoro, scuola, diritti, sostenibilità e centri giovanili, «tutti temi vicini alla nostra generazione» sottolineano le due giovani. Il 1 settembre spazio dedicato al gruppo consiliare di minoranza di Montegranaro, il 2 settembre serata dedicata all’Europa e alla politica estera con il capogruppo Pd in Europarlamento Benifei intervistato dalla blogger esperta di geopolitica Anna Morrone. Il 4 settembre ospite l’eurodeputata Camilla Laureti. Il 28 agosto, inoltre, dibattito con la sezione Marche della fondazione Nilde Iotti coordinata da Meri Marziali. Non mancano musica e intrattenimento, spazio ai giovani del posto, come Lorenzo Sbarbati di cui è appena uscito il disco.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2022 alle 22:24 sul giornale del 11 agosto 2022 - 922 letture

In questo articolo si parla di politica, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dkjF





logoEV