A Marina di Altidona prima tappa del progetto regionale “La Bellezza dei Borghi, la Bellezza nei Borghi”

3' di lettura 08/08/2022 - La Regione Marche sostiene “La Bellezza dei Borghi, la Bellezza nei Borghi”, quest’anno ci saranno solo quattro tappe e solo in quattro province.

Queste ragazze saranno le ambasciatrici dei borghi che le ospiteranno, infatti oltre allo spettacolo dove saranno evidenziate le creazioni locali, le miss e specialmente Miss Blumare Marche porteranno gli odori, i sapori e i profumi dei quattro borghi a bordo della MSC Grandiosa dal 19 al 26 ottobre in occasione della finale nazionale.

Manuela Flamini della Full Service di Civitanova Marche ha selezionato quattro “angoli di paradiso” dove aggiungere alla bellezza locale l’eleganza, il portamento e la vitalità delle nuove generazioni con il concorso Miss Blumare. Il primo Borgo inserito nel progetto regionale è stata Marina di Altidona, Bandiera Blu con il Lungomare Paolo Borsellino.

«Con l'intento di contribuire a salvaguardare, conservare e rivitalizzare piccoli nuclei e comuni, ma a volte anche singole frazioni, che, trovandosi al di fuori dei principali circuiti turistici, rischiano, nonostante il grande valore, di essere dimenticati con conseguente degrado, spopolamento e abbandono, nasce l’iniziativa “La Bellezza dei Borghi, la Bellezza nei Borghi”. – ci spiega Manuela Flamini della Full Service di Civitanova Marche - Un progetto per mettere in mostra la bellezza naturale, architettonica e la cultura della bellezza che poi transla anche nella produzione industriale, artigianale e nella ricca e gustosa gastronomia locale, ovvero del turismo che ti prende per la gola».

A Piazza Garibaldi di Marina di Altidona, mercoledì 10 agosto, andrà in scena la prima data di questo minitour regionale, a partire dalle ore 21.

«Organizzare questa iniziativa - rimarca il sindaco Giuliana Porràci dà la possibilità di far conoscere ancora di più le peculiarità di Altidona e della sua costa. Come Amministrazione siamo impegnati quotidianamente nella valorizzazione del nostro borgo in ogni suo aspetto, cercando anche di intercettare collaborazioni di rilievo in ambito turistico e promozionale».

Sfileranno bambini, affascinanti ragazze e bellissimi ragazzi. Oltre chiaramente a tanta musica e canzoni dal vivo. A Marina di Altidona, la sarta Antonella Pagliarini creerà un abito femminile in diretta sul palco. La bellezza delle figlie della nostra terra che potranno godere delle scenografie naturali ed architettoniche e quindi della bellezza dei borghi. E, quando ci si esibisce in palcoscenico unico come piazza Garibaldi, lo spettacolo sarà originale e irripetibile.

Secondo l’esperto Alberto Pettinari il profumo delle Marche è rappresentato dall’oleandro e dal geranio ma per le miss è indiscutibilmente la rosa: «ufficialmente la pianta che rappresenta le Marche è l’oleandro, perché fa parte della macchia mediterranea ed è molto coltivata a Pedaso, Altidona, Grottamare e Ascoli, specialmente dagli anni ‘70 agli anni ’80. Negli anni ‘90 è esplosa la coltivazione del geranio, perche messi sui balconi delle finestre rendevano la casa più bella. Ma il fiore delle miss non può che essere la rosa, perché è una pianta prettamente estiva come le miss».

La regione Marche è famosa per i suoi magnifici borghi incastonati tra mare, colline e montagne. Dislocati uniformemente in tutta la regione, dalla Costa Adriatica fino ad arrivare alle montagne dell’ Appennino, da nord a sud. La Regione Marche da sempre sostiene la bellezza dei Borghi Marchigiani e vuole mettere in evidenza le loro belle artistiche e paesaggistiche.

Il territorio marchigiano offre un continuo susseguirsi di piccoli centri e borghi distinti da proprie tradizioni e peculiarità. Una regione al plurale che è di fatto l’ unione di tante piccole autonomie sviluppatesi parallele che hanno fatto la storia della Marche.
Questa particolare caratterizzazione la si ritrova sia viaggiando lungo la costa che nell’ entroterra. Piccole realtà spesso arroccate in cima a speroni o colline a ricordare la proprie origini di borghi ed avamposti medievali o centri rinascimentali. Fortificazioni e castelli, bastioni e torri, stretti vicoli e piazze, teatri e chiese, botteghe artigianali e commerciali: questi sono gli ingredienti che ritroviamo in molti borghi marchigiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2022 alle 12:39 sul giornale del 09 agosto 2022 - 281 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djYv





logoEV
logoEV
logoEV