x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Torna “Shakespeare nel parco” a Villa Vitali. Seconda edizione al via dal 20 al 24 luglio

3' di lettura
373

di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it


Cinque giorni di spettacoli, happening, laboratori per bambini, una lectio magistralis di Nadia Fusini e un concerto al tramonto per celebrare la voglia di tornare a vivere la cultura sotto il segno del teatro di qualità con Proscenio Teatro.

«Lo scorso anno la rassegna è partita in una situazione non delle più favorevoli, era un’estate ancora piena di restrizioni, la gente veniva da un inverno senza teatro ed è stata una sfida che, grazie alla bravura loro, a un pizzico di coraggio e all’amore per il teatro che ci lega tutti, siamo riusciti a vincere. I numeri ci hanno convinto a ripetere l’operazione, la rassegna dovrà diventare un appuntamento fisso dell’estate fermana, un attrattore pensato su misura per la città di Fermo» ha esordito l’assessore alla cultura Lanzidei.

Il programma si annuncia ricco e variegato. «Cambia la logistica della programmazione, saremo noi di Proscenio teatro ad aprire il festival il 20 luglio con “Amleto for Dummies”» spiega Stefano De Bernardin. Trattasi di una rilettura della celebre, omonima tragedia che avrà per protagonisti tre attori in carne ed ossa (Stefano De Bernardin, Lorenzo Marziali e Stefano Tosoni) e sei pupazzi realizzati da uno scultore del legno di Camerano.

Si prosegue il 21 luglio con la lectio magistrali “Women in love – Shakespeare e l’amore”, una lezione dedicata alle figure femminili delle opere del Bardo, tenuta da Nadia Fusini, docente alla Normale di Pisa, nota studiosa di letteratura inglese.

La serata del 22 ospita invece lo spettacolo vincitore del bando di concorso Shakespeare nel parco, ossia “Jerusalem Romeo Juliet” della Compagnia Sofia Amendolea, testo di Paolo Alessandri e regia di Fabio Omodei. Una storia d’amore tra un cristiano e una musulmana ispirata a Romeo e Giulietta, ambientata in una Gerusalemme post apocalittica.

Per il 23 luglio il programma prevede una collaborazione con il Conservatorio di Fermo, con un concerto al tramonto del Pergolesi Jazz Ensamble e lettura di sonetti.

Gran finale il 24 luglio con “Tutto Shakespeare in 90 minuti”, una produzione Khora Teatro selezionata da Amat in anteprima regionale in cui gli attori porteranno sul palco una parodia si tutte le opere di Shakespeare in forma comicamente abbreviata. Inoltre il 19 e 21 luglio alle 18:30 circa nei luoghi più suggestivi del centro storico avranno luogo brevi interventi a sorpresi che stuzzicheranno la curiosità degli spettatori circa gli spettacoli in programma.

Per i più piccoli, infine, sia il 21 che il 23 luglio, dalle 16:30 alle 18:00 presso il giardino di Villa Vitali si svolgeranno laboratori gratuiti di teatro e arte a cura di Mus-e del Fermano, associazione che si occupa di favorire percorsi di conoscenza e integrazione nelle scuole primarie del territorio. «Ci siamo impegnati per rendere il festival un po’ più trasversale grazie a collaborazioni come questa, perché – spiega Marziali – il nostro obiettivo è avvicinare i giovani all’arte e al teatro.

«Abbiamo partecipato a un bando europeo, si chiama Europa creativa. Se riceveremo i finanziamenti per Proscenio, capofila del progetto, arriveranno collaborazioni con città della Francia e della Romania. Sarebbe una bella soddisfazione per noi e per la città» ha aggiunto Tosoni.

Lectio magistralis e concerto ad ingresso libero. Biglietto spettacoli € 15. Per gli studenti abbonamento a € 15 per tutti gli spettacoli.



Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2022 alle 13:16 sul giornale del 16 luglio 2022 - 373 letture






qrcode