Violenza domestica e atti persecutori: due ammonimenti del Questore

2' di lettura 01/07/2022 - Continua il giro di vite contro la violenza di genere. Nell’ambito della costante attività di monitoraggio e prevenzione dei reati contro le donne e le vittime vulnerabili, il Questore di Fermo Rosa Romano, ha firmato due provvedimenti di ammonimento per violenza domestica e atti persecutori.

In particolare, un ammonimento per comportamenti violenti sia verbali che fisici da parte di un uomo nei confronti della convivente, anche in presenza di un minore, dovuti ai frequenti stati di alterazione psico-fisica a causa dell’abuso di bevande alcoliche.

Per tali comportamenti il tribunale per i minorenni delle Marche aveva già emesso nei confronti di costui un provvedimento di allontanamento dall’abitazione familiare.

Il secondo provvedimento del Questore di Fermo per atti persecutori (c.d. stalking), è stato irrogato nei confronti di un marito per aver posto in essere atti violenti di prevaricazione e di controllo ossessivo della vita privata della coniuge convivente, attraverso comportamenti tra cui l’accesso abusivo al telefono cellulare ed i continui invii di messaggi e telefonate insistenti, seguiti anche da continui controlli sul posto di lavoro presentandosi di persona.

I provvedimenti sono stati notificati in questi giorni da personale della Divisione Anticrimine, diretta dal Vice Questore dott. Francesco Costantini e sono stati riscontrati da specifici atti di indagine, testimonianze ed altro.

Le persone destinatarie di provvedimenti sono state invitate a seguire un percorso rieducativo. L’ammonimento è un provvedimento particolarmente efficace per bloccare l’escalation di violenza che troppo spesso conduce dai maltrattamenti al femminicidio. Tale provvedimento ha lo scopo di “richiamare” la persona che compie atti persecutori e/o violenti affinché interrompa la propria attività molesta prima di andare incontro ad un peggioramento che renda inevitabile l’attivazione di un azione penale.

Il soggetto “ammonito” viene convocato dal Questore per un richiamo verbale e dissuaso dal compiere ulteriori azioni dannose e persecutorie.

Dall’inizio dell’anno sono stati tredici gli ammonimenti irrogati dal Questore di Fermo e tutti i soggetti maltrattati sono stati invitati ad iniziare un percorso trattamentale attraverso centri specializzati nel recupero di tali soggetti maltrattati. Questo percorso gli permetterà di prendere coscienza della condotta posta in essere e modificare i propri comportamenti. Se, nonostante l’ammonimento continuasse nei suoi comportamenti persecutori potrà essere perseguito penalmente d’ufficio, subendo anche un consistente aumento della pena.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2022 alle 11:59 sul giornale del 02 luglio 2022 - 134 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddQn





logoEV
logoEV
logoEV