Le proposte delle Consulte dei ragazzi nello scorso Consiglio Comunale

2' di lettura 30/06/2022 - Giornata emozionante e sicuramente memorabile per i ragazzi della Consulta che martedì scorso, 28 giugno, hanno fatto per la prima volta il loro ingresso per un intervento nel Consiglio Comunale della Città.

Un’emozione palpabile, trasparente, come le loro idee e proposte, che dopo essere state pensate e vagliate nei loro incontri sono state sottoposte all’attenzione dell’intera civica assise. L’applauso ha rotto il ghiaccio, quando il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Trasatti in apertura dei lavori li ha invitati sullo scranno più alto, accanto al Sindaco, ad esporre le loro priorità per la città. Un primo ingresso ufficiale, nell’assise dove gli adulti decidono per la città ed in questa occasione protagonisti sono stati loro. Il momento che ha preceduto l’ordine del giorno ufficiale è stato tutto per loro: si sono avvicendati per la Consulta delle elementari la Presidente Angelica Tomassini ed il vice Presidente Federico Bonanno che hanno elencato quello che i bambini della loro età, che rappresentano, hanno chiesto, ovvero pannelli solari, abbassare la temperatura dei riscaldamenti, rifugi per animali, pista da pattinaggio a rotelle. E poi è stata la volta di Anna Marchionni e Alessandro Di Bonaventura, rispettivamente Presidente e vice della Consulta di medie e superiori che hanno parlato di spazi verdi, di nuovi laboratori nelle scuole, raccolta differenziata sempre nei loro plessi.

Dall’assise è partito un nuovo applauso di apprezzamento per quanto fatto dai ragazzi, per le loro proposte e di incoraggiamento ad andare avanti su questa strada. Nel ricevere le proposte, il Sindaco li ha ringraziati e si è complimentato con il loro lavoro di supporto e di collaborazione, ricordando che dalle loro idee poi sono nati progetti realizzati come lo skatepark a Tre Archi. Parole di elogio dal Presidente Trasatti che ha sottolineato il ruolo della Consulta come organismo in cui i giovani della città pensano e progettano per i loro coetanei e per la loro comunità e si confrontano con l’Amministrazione ed il Consiglio Comunale. Dunque, una bella sinergia, una linea continua fra i giovani, future generazioni della città ed il Consiglio Comunale per perseguire l’obiettivo di una città a misura di bambino e di ragazzo, così come nelle progettualità che da tempo l’Amministrazione sta portando avanti con il lavoro della dott.ssa Samuela Baiocco dell’Ufficio Politiche Sociali e Scolastiche del Comune che sta seguendo e accompagnando i bambini in questo loro percorso di crescita personale e civica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2022 alle 14:06 sul giornale del 01 luglio 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddF0





logoEV