Il fermano Stefano Isidori rieletto alla guida dei Sommelier marchigiani

2' di lettura 29/06/2022 - Altri quattro anni al timone dell’Associazione Italiana Sommelier delle Marche: con oltre quattrocento preferenze, Stefano Isidori è stato riconfermato Presidente Regionale della più grande associazione di categoria, mai nessun altro candidato aveva ottenuto un così grande plebiscito.

“Le Marche hanno bisogno di continuità, di sviluppare iniziative”, commenta Isidori, “da anni, nonostante le note vicende, la nostra regione registra un trend positivo in costante crescita sia nei mercati nazionali sia in quelli internazionali con volumi di vendita da fare invidia a molti. L’AIS Marche ha sempre lavorato per essere il punto di riferimento per i produttori dell’agroalimentare che usano i nostri comunicatori per raccontarsi, per crescere, per migliorarsi. Nel nostro statuto si trovano incisi questi principi: implementare la cultura dell’enogastronomia con corsi di formazione specifici e lavorare allo sviluppo delle biodiversità del territorio. Tutto questo si può apprezzare sfogliando il nostro magazine o meglio la guida “le Marche nel Bicchiere” che ogni anno editiamo anche grazie al contributo della Regione Marche”.

Insieme al presidente Isidori, la compagine che coordinerà le attività associative ritrova i consiglieri Valerio Conti Borbone, Bruno Paialunga e Fabio Valentini riconfermati per il quadriennio, insieme a Giulia Ausili e a Luca Del Bene che svolgeranno compiti specifici. Il lavoro associativo sarà svolto con la preziosa collaborazione dei delegati, referenti territoriali: Ascoli Piceno sarà ancora condotta da Marica Spuria; Fermo dalla dinamica Barbara Paglialunga; Macerata dall’intramontabile Cesare Lapadula; Jesi continua a essere guidata da Luca Giaccaglia; Fabriano vede insediarsi il nuovo delegato Luca Gambucci; Raffaele Papi lascia la delegazione del Montefeltro a Franco Morena per passare a pilotare la delegazione di Pesaro.

Negli ultimi anni i sommelier dell’AIS sono riusciti a cucirsi addosso il ruolo di comunicatori del vino. Ora l’impegno è quello di raggiungere lo status di “ambasciatori” dei nostri territori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2022 alle 22:17 sul giornale del 30 giugno 2022 - 452 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dduA





logoEV