Fermo con Torre di Palme nella seconda edizione di MArCHESTORIE a settembre

2' di lettura 26/06/2022 - Il programma fermano dal 2 al 4 settembre 2022 nella top ten delle iniziative regionali L'assessore Lanzidei: "ulteriore riconoscimento al lavoro culturale e identitario di uno dei borghi più belli d'Italia"

Torna MArCHESTORIE, il Festival della Regione Marche nato lo scorso anno per valorizzare la cultura, la storia e l'identità dei borghi del territorio regionale. Anche per questa seconda edizione, presentata l'altro ieri ad Abbadia di Fiastra dal Presidente della Giunta Regionale Francesco Acquaroli e dall'Assessore alla cultura Giorgia Latini, che si svolgerà dal 2 al 18 settembre, ci sarà Fermo con Torre di Palme.

Dal 2 al 4 settembre si potrà assistere ad un programma ricco e affascinate di iniziative, occasioni ed eventi che ruoteranno attorno ad un progetto teatrale, elaborato ad hoc su un tema di cui verranno svelati i dettagli a breve, su cui verteranno gli spettacoli, le conferenze, le visite guidate ed i laboratori. Un programma così efficace e d'impatto che ieri è stato premiato alla presenza dell'Assessore alla cultura del Comune di Fermo Micol Lanzidei ed inserito nella top ten dei progetti che beneficeranno nel 2022 di ulteriori azioni di promozione.

Nel portare i saluti del Sindaco Paolo Calcinaro, l'assessore Lanzidei ha "ringraziato il lavoro della Regione per questo evento, volto a promuovere il valore culturale e identitario che caratterizza i nostri borghi, ha ringraziato per il riconoscimento che attesta lo sforzo profuso per mettere in campo un calendario di iniziative di successo per Torre di Palme ed ha anticipato appunto che a settembre, nel borgo fermano, si potrà assistere ad un programma denso di appuntamenti, per cui devo ringraziare la grande sinergia che c’è stata tra Assessorato comunale alla cultura, professionisti, associazioni, musei, storici ed intellettuali del posto che hanno reso possibile questo grande e articolato progetto".

Come noto MarCHESTORIE è un festival itinerante nato per scoprire luoghi, la loro originalità, prodotti tipici, miti e leggende millenari dei borghi marchigiani, anima ed elemento caratterizzante delle Marche. "Fil rouge deve essere la forte appartenenza al luogo della storia raccontata o rappresentata, rispecchiandone la tradizione immateriale e la specificità del borgo e del Comune. Questa seconda edizione ha visto l’adesione al bando in forma singola o in una strategica alleanza in rete di circa cento Comuni per 82 progetti di cui 42 i progetti finanziati, a cui se ne aggiungeranno altri" - ha annunciato la Regione.

A presentare il festival ad Abbadia di Fiastra il testimonial e direttore artistico Pino Insegno, Paolo Notari, direttore artistico, Ivan Antognozzi, Direttore Fondazione Marche Cultura, il direttore Amat Gilberto Santini, in collegamento video l’ideatore del format Alberto Toso Fei, moderati da Alvin Crescini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2022 alle 17:40 sul giornale del 27 giugno 2022 - 173 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dc3j





logoEV