Parte la stagione balneare della costa fermana. Cerretani: “Garantiamo ai turisti un’estate in sicurezza”

4' di lettura 06/06/2022 - L’amministrazione comunale è pronta per la stagione estiva 2022, affiancata da Circomare, Croce Verde e Tu.Ris.Marche. Si rafforza la collaborazione con le strutture ricettive.

L’assessore con delega al turismo Annalisa Cerretani ci accoglie nella meravigliosa terrazza dell’hotel Palmensis, a Marina Palmense. L’occhio vuole la sua parte alla conferenza di apertura della stagione balneare 2022 della città di Fermo.

La scorsa stagione fermana ha fatto bei numeri piazzandosi al quarto posto nella classifica delle coste marchigiane, dietro solo alle spiagge del Conero e a San Benedetto. “Per questo successo dobbiamo ringraziare soprattutto i villaggi turistici. L’amministrazione comunale è sempre in contatto con le strutture della costa, pronta ad accogliere le loro richieste” dice Cerretani.

Presente alla conferenza Cristiano Caluisi, Comandante del Circomare, alla sua prima stagione balneare nelle acque fermane: “Ho trovato un’organizzazione molto particolare, diversa da quella sul Tirreno, da dove provengo. Uno dei compiti più importanti della Capitaneria è quello di assicurare la salvaguardia della vita umana in mare e vogliamo garantire che questo servizio venga svolto nel modo adeguato”. Ed è proprio questo il compito principale della Società Nazionale di Salvamento, rappresentata da Cristiano Gasparetti: “Nonostante le difficoltà nel reclutamento del personale, siamo riusciti a garantire il 100% del servizio. Siamo operativi e concentrati per la stagione che verrà. In passato, abbiamo ricevuto dei feedback positivi sui nostri ragazzi, che si sono tanto impegnati per arrivare a svolgere questo lavoro”. Nel fermano sono presenti circa 40 postazioni e circa 80 bagnini, che nei feriali di giugno avranno la possibilità di fare pausa alternata (13-14 e 14-15). Nei festivi e nei mesi di luglio e agosto, l’orario sarà continuato dalle 10 alle 18.

Al fianco dell’amministrazione comunale lavora anche la società cooperativa Tu.Ris.Marche. Il Presidente Andrea Marsili spiega i tre macroservizi che la società offre: la prima attività è quella di accoglienza turistica con tre Infopoint, uno a Marina Palmense, uno a Lido Tre Archi, e quello centrale al terminal di Fermo. Per di più, nel periodo dell’emergenza sanitaria ha preso il via il “numero unico sul turismo” (0734 343434), un’infrastruttura imprescindibile per la promozione e la programmazione di eventi e, in generale, per offrire informazioni al turista. Lo stesso numero è attivo anche su WhatsApp. L’operatore suggerirà ciò che si può fare a Fermo e nella zona del fermano. La terza attività consiste nel mettere a disposizione del personale che si sposta su mezzi elettrici ecosostenibili per tutta la costa. Questi steward si occuperanno di dare informazioni e assistenza, e rappresentano un collegamento diretto col punto centrale di Lido per qualsiasi comunicazione (vento forte, bambini smarriti e molto altro). Lo steward è una figura fondamentale anche per la distribuzione di materiale informativo sugli eventi del territorio.

Un altro attore importante per la stagione è la Croce Verde di Fermo, partner dell’amministrazione comunale. Spiega il Presidente Emanuele Del Moro: “Assicuriamo la nostra presenza per ogni evento e offriamo un collegamento per i diversamente abili”. Il Presidente ricorda a tutti del cambio del numero di emergenza, il 112, che è diventato numero unico.

Altrettanto interessato ai bisogni dei diversamente abili è Alessandro Ciarrocchi, assessore del Comune di Fermo con delega alle politiche ambientali: “Non ci preoccupiamo solo della pulizia della spiaggia, ma anche di fornire adeguati bagni e docce per diversamente abili, insieme alle passerelle per raggiungere la spiaggia in comodità. Il nostro lavoro per l’ambiente avviene sempre al fianco degli albergatori e dei villeggiatori. Fondamentale il supporto dell’Asite, che svolge un duro lavoro per la collettività”.

Il vicesindaco Mauro Torresi parla di “costa fermana” e non più costa sud: “I nostri numeri ci rendono competitivi con le altre realtà costiere marchigiane. Abbiamo fatto tesoro delle strategie adottate per il Covid e grazie alla collaborazione con comitati, associazioni ed enti stiamo tornando allo splendore del 2019”.

Annalisa Cerretani ne è convinta: il turista che viene a Fermo potrà godersi l’estate in sicurezza.Siamo molto orgogliosi dei numeri di Torre di Palme, che si è posizionata quinta in classifica (su ben 325 borghi!) per i click sul sito dei Borghi più belli d’Italia. Ringraziamo le strutture, i meravigliosi hotel che si stanno riempiendo e i B&B che dedicano tutto il loro impegno agli amanti dell’aria aperta”.

Il turista si trova davanti a una scelta vastissima, tra storia, arte, cultura, mare… e bike, grazie ai nuovissimi tre itinerari cicloturistici inseriti nella guida cartacea. Per di più, con la nuova linea turistica di pullman brandizzati i turisti sulla costa potranno raggiungere comodamente tutte le bellezze del fermano.

Cosa desiderare di più?












logoEV
logoEV
logoEV